Translate

giovedì 29 ottobre 2015

Swissleaks... ma che fine hanno fatto quei nomi???

Già, sono passati cinque anni da quando la talpa informatica Hervé Falciani, ha consegnato alla procura di Torino l'elenco dei nominativi italiani con un conto presso la sede elvetica della HSBC...
Gli anni sono passati e dopo quel grande polverone,  le indagini "stranamente" si sono arenate... ma perché...???
Chi erano questi nostri connazionali che hanno pensato di depositare, somme considerevoli, in uno di quei noti paradisi fiscali???
Non è che ora che si è scoperto che in quella lista, ci sono nomi altisonanti delle nostre istituzioni, si è deciso di coprire quanto emerso e ci si giustifica con problemi legali e burocratici???
Si chiama "Lista Falciani" e tutti a quanto sembra... stiano litigando per prenderne il possesso...
Già, dalle Procure della repubblica, alla Guardia di finanza, fino ai servizi segreti!!!
Si parla di centinaia e centinaia di milioni di euro... si avete capito bene, per fare un esempio... gli eredi del costruttore Bruno De Mico sono titolari di una somma intorno ai 500 Milioni di euro... ed è lo stesso imprenditore, che negli anni 80' fu coinvolto per la famosa tangentopoli...
Poi ci sono un elenco di nomi famosissimi... tralascio tutti i nominativi che tanto potete trovare sul web... perché ciò che m'interessa fare emergere... è che questi rappresentavano la punta di quelle note società di cui il nostro paese andava fiero... per esempio c'era chi, era presidente di Telecom Italia, chi amministratore delegato di Benetton,  poi ci sono centinaia d'imprenditori, giornalisti, rettori d'Università, manager, stilisti, cantanti, commercianti, piloti, professionisti ed anche molti sconosciuti che nel silenzio più assoluto, depositavano i loro fondi presso questa banca...
E' ricordiamoci che stiamo parlando di una banca... in Svizzera ce ne sono circa un centinaio, suddivise tra banche cantonali (sono 24 e agiscono principalmente nel loro cantone e rappresentano le istituzioni finanziarie fondamentali), poi ci sono le banche private (certamente il tipo di banca in Svizzera più conosciuto e più utilizzato nel mondo), le banche cooperative (sono quelle che si trovano tipicamente nelle zone rurali e sono legate al territorio ed intervengono a sostegno di quelle popolazioni a dimensioni ridotte), ed infine, ma non meno importanti, le banche islamiche (inaugurate nel 2006 con il preciso obbiettivo di indirizzare in Svizzera un tipo di clientela medio-orientale, particolarmente ricco e che, a causa dei dettami della Legge Coranica non si potevano affidare alle banche tradizionali).
Quindi come si può vedere... se dovessero saltare tutti i nominativi presenti presso le altre banche... chissà, per evasione, forse un buon 15-20% finanziario del ns. paese, andrebbe sicuramente arrestato!!!
Si tenga inoltre conto che parliamo di una lista antecedente il 2007 perché l’anno successivo, lo stesso consulente, consegno alla magistratura francese un'altra lista...
Ora che in quella lista, ci fossero anche i nomi di alcuni nostri parlamentari è risaputo... dopotutto in quale occasione (rara) i nostri politici, non vengono scoperti di aver violato le nostre regole, non solo fiscali ma soprattutto morali???
Non bisogna dimenticare inoltre, che molti di quei conti sono stati in gran parte chiusi, avendo avuto (il nostro ex presidente del consiglio) l'idea geniale di farli rientrare... attraverso il famoso "scudo fiscale" in modo tale che quei fondi, da tempo accantonati da, società (plusvalenze), da persone fisiche (pagamento di tangenti, politica ) ed anche da quelle associazioni criminali (narcotraffico, estorsione, prostituzione, armi, gioco, produzione e distribuzione beni, sequestri, riciclaggio di denaro sporco, ecc...) tutti "ripuliti" attraverso il pagamento di una irrisoria percentuale imposta, a conferma quindi, che quanto ideato dall’ex ministro Giulio Tremonti, sia servito esclusivamente a consentire il rimpatrio di una parte di quei capitali, illegalmente esportati all'estero ( sì perché di questo nessuno ne parla... sembra quasi che ci abbiano fatto un favore per averli riportarli qui... ) trasformando di fatto, questa operazione illecita, in un salvacondotto generale... la mafia in particolare su quest'aspetto... ovviamente ringrazia!!!
Sicuramente, prima che la lista esplodesse... qualcuno certamente ne sarà venuto a conoscenza... ed è il motivo per cui, quel tesoro valutato in circa 7 Miliardi di euro (quota rappresentativa dei 7.500 nominativi italiani) prima del 2007 è stato ben svuotato... ed i soldi trasferiti presso altri paradisi fiscali o rientrati grazie alle riforme del Cavaliere...    
Per correttezza e precisione, bisogna aggiungere che non tutti i clienti di quella banca considerarsi evasori fiscali... in quanto trasferire denaro in una banca svizzera (se dimostrati i movimenti contabili e finanziari e soprattutto, se opportunamente segnalati nella dichiarazione dei redditi ) o possedere un conto estero, non è un reato...
Altra cosa, è quanto realizzato dalla maggior parte di quei nominativi...
E' finito comunque il tempo dei "spalloni", di quanti cioè facevano la spola nascondendo denaro nei sedili delle auto o in posti impensabili, in quanto adesso il nostro paese è giunto ad un accordo con le banche della Confederazione Svizzera, che saranno così obbligate, a dare informazioni sui loro clienti italiani, cade così finalmente, uno dei paradisi fiscale per gli evasori di casa nostra!!!
Ritornando comunque all'origine dell'articolo, sembrerebbe che tra quei famosi conti, ci siano anche sostenitori dell'attuale premier Matteo Renzi... ma soprattutto nominativi... che oggi... non debbono essere scoperchiati!!!
Altra circostanza assurda è che, mentre la nostra Gdf su oltre 3200 ispezioni ha fatto emergere soltanto 190 evasori, la polizia tributaria inglesi, ne ha individuati ben 3.600 ( di cui ben 1.264 di quel'elenco hanno sfruttato lo scudo fiscale...), comunque... una certa discordanza esiste, perché ne mancano esattamente 2.236 - sempre se... - come diceva un mio professore universitario d'Analisi 2 - la matematica non è un'opinione!!!
Comunque, tra prescrizioni, silenzi, ostacoli nelle indagini, procedure legate alla lentezza della nostra giustizia, condoni fiscali, interpretazioni delle leggi, si è permesso alla fine, a quanti hanno patteggiato, pagando l'eventuali sanzioni... di uscirsene... come si dice da noi in Sicilia... "cu na mangiata i... pasta"!!!
Dopotutto perché meravigliarci... è sempre la solita via di fuga offerta a tutti questi "ordinari" lestofanti... che trovano sempre grazie a questo Stato... la possibilità d'esser garantiti, mentre di contro, a noi -che rappresentiamo la maggioranza dei cittadini onesti- non resta che affliggerci per questa condizione d'ingiustizia, ove delinquenza, disonestà e immoralità hanno quotidianamente a predominare e dove, situazioni come queste, vengono di volta in volta... premiate!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo