Translate

sabato 26 novembre 2016

Denuncia: sono circa 1.900 le imprese che a Catania operano senza essere in regola con il Durc!!!

Una notizia sconvolgente... ma di cui improvvisamente non si trova alcuna corrispondenza!!!
Ieri mattina, tra le sette e le otto, mi trovavo in macchina per accompagnare al "Cutelli" mia figlia Alessia con la sua amica Miriam...
Durante il tragitto... solitamente ascolto la radio, in particolare le ultime notizie.
Ecco che tra quelle, si fa riferimento ad una denuncia dell'Avv. Antonio Fiumefreddo - mi sembra sia l'attuale Amministratore Unico della società "Riscossione Sicilia" - nella quale veniva riportava la notizia che, nella provincia di Catania, vi sono... circa 1.900 imprese non in regola con il proprio Durc, in quanto dagli accertamenti, presentano presso l'Agenzia di riscossione, debiti per centinaia di migliaia di euro, ma che grazie a perversi meccanismi poco chiari e il solito colletto bianco "infedele" (che ha provveduto a cancellare quei debiti dal sistema), si è permesso di contro, di far risultare quelle stesse imprese... perfettamente in regola!!!
Ovviamente per quanto sto riportando, dovete concedermi... non certo il beneficio del dubbio, ma l'esattezza di quelle espresse parole, sulle quali posso permettermi comunque di mettere "la mano sul fuoco", in quanto ritengo perfettamente coerenti... con quanto dal sottoscritto ascoltato!!!
Sembrerà assurdo ma appena sono rientrato a casa ho cercato di leggere sui quotidiani on line la notizia... niente di niente, il silenzio assoluto!!!
Quindi, ho cercato di riascoltare la notizia nell'archivio delle radio, ovviamente non sapevo su quale frequenza fosse stata riportata, ed ho provato quindi con quelle della Rai ( Radio 1-2-3 ) Radio 24, RAI GRS e R101...
Ho puntato direttamente su queste, perché rappresentano le principali 6 stazioni radio memorizzate nella mia auto (la sesta mancante dalla lista di sopra è Radio Sportiva), ma non sono riuscito a risentire in "replay" la notizia... sembra essersi dispersa nell'etere.
Mi sono chiesto è successo qualcosa nel frangente, ho forse sbagliato stazione radio oppure involontariamente avevo cambiato frequenza in maniera automatica ed ora non so più, da quale radio proveniva la notizia... se qualcuno di voi può aiutarmi gliene sarei grato...
Oppure, devo pensare che, essendo quella una notizia "bomba"... qualcuno ha provveduto a far la eliminare!!!
Comprenderete bene che, 2000 imprese costituiscono un numero davvero consistente e se così fosse, salterebbe quell'equo giudizio su una società di riscossione che manda cartelle esattoriali a tutti, in particolare a quei poveri cittadini, con la richiesta di qualche centinaio di euro e di contro, agli "amici degli amici", imprenditori legati ad un sistema corruttivo, clientelare e certamente mafioso... annulla tutto!!!
Se dovesse essere vera la notizia. nessuno di noi... sarebbe più interessato a pagare quelle cartelle richieste, se non dopo aver fatto luce su quanto accaduto e soprattutto dopo che la società di riscossione dimostri - proprio per quella normativa sulla trasparenza amministrativa - di mettere in evidenza a seconda dell'importo... coloro che devono pagare ( basta una iniziale del  Nome e Cognome... non pretendiamo di mettere allo gogna nessuno...) con il relativo importo a debito riportato di seguito!!!
Si dovrà quindi procedere a quegli incassi milionari... prima di pretendere quelle poche centinaia di euro dai disoccupati, casalinghe, pensionati e poveri dipendenti!!!
La notizia comunque è sparita, almeno io ho difficoltà a reperirla...
Non mi resta che contattare Lunedì mattina l'Avv. A. Fiumefreddo per sapere se la notizia ascoltata fosse vera e nel qual caso, comprendere il perché, non riceva la giusta attenzione...
Comprendo adesso il perché l'Avvocato sia stato attaccato in questi giorni, da tutti, sia dai mass media, che da molti organi ufficiali...
Forse sono in molti ad avere paura di quelle denunce e si cerca in tutti i modi, che quanto ora scoperto  resti di fatto... insabbiato!!!
Avv., se pur in alcuni miei post precedenti non ho condiviso alcune procedure adottate dalla società che Lei rappresenta (vedasi IN.CO.TER S.P.A.), sappia che da ieri, Lei trova in ciò che sta facendo, il mio pieno consenso e mi auguro la piena solidarietà di quanti desiderano un paese onesto!!!
Continui così...  La prego non si faccia intimorire da nessuno!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo