Translate

sabato 5 novembre 2016

Mafiosi: forse c'è un modo per salvarsi...

Già... fra i tanti obiettivi da offrire ai mafiosi per salvarsi... forse c'è una possibilità!!!
Ovviamente, non vi è in me alcuna pretesa nel garantire un "passepartout" che possa aprire le porte ad una possibile via di uscita...
Come d'altronde, non si tratta di certo di una vera e propria remissione (da cui sono esclusi ovviamente... eventuali peccati), ma ciò che andrebbe esaminato è se c'è, da parte di essi, la volontà di ripudiare quel fenomeno mafioso con cui finora si è convissuto.
Si tratta cioè di ricercare un nuovo "spiraglio di luce”, nulla che centri con il volersi "pentire" facendo nomi e cognomi di coloro che sono affiliati a quel sistema criminale o che hanno indirettamente beneficiato di quei collegamenti, dati loro, da da quella associazione ...
Ma bisogna dimostrare con i fatti... di aver deciso di dare un taglio netto con tutte quelle possibili attività corruttive, rimediando a quanto compiuto, non solo per ripulire la propria immagine, ma anche e soprattutto quella dei propri discendenti...
Certo, comprendo, quanto ciò non sia semplice... come intuisco quanto sia difficile interrompere quel filo che da sempre li ha tenuti legati e che li ha visti, sin da ragazzi, "formati" in tutto e per tutto, da quell'ambiente che ha trasmesso loro, quella convinzione personale, di poter essere "apprezzati", grazie a quella considerazione mafiosa...
Ma qui... tra essi, non è uscito fuori alcun "padrino" e neppure un qualsivoglia "boss"!!!
Vi è stato esclusivamente il desiderio di realizzare un sogno: rappresenta l'ambizione umana di voler elevare se stessi agli occhi degli altri; credere che attraverso l'esternazione di quei propri beni di lusso, realizzati con capitali per lo più di provenienza illecita (di derivazione truffaldina o meglio accumulati con "celati" meccanismi di evasione fiscale...).
Certo... il rischio è sapere di dover perdere tutto, in particolare quel potere conquistato con le unghia... comprendere ora, come agli occhi degli altri, non si conti più nulla. 
Sapere di non appartenere più a questo sistema... non potendo più incidere nelle scelte, lontani da quanto il mercato adesso richiede,
Ma quanto sopra non deve importare... poiché non è più a repentaglio la propria incolumità o il restare privi di quei beni costruiti, l'azzardo infatti non è saper di perdere tutto... perché in gioco ora vi è qualcosa di più importante... la propria libertà, quella certezza di poter andare fieri a testa alta e non doversi nascondere... come gli struzzi!!!
La libertà non è una cosa che si può prendere o dare a piacimento...
Ciascuno è libero per quanto vuole esserlo... perché il vero segreto della libertà è dato dal proprio coraggio!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo