Translate

giovedì 3 novembre 2016

Pretendono che stiamo "allineati" a questo sistema preordinato!!!

Se c’è una cosa che più di tutte mi ha dato da sempre fastidio... è quella regola  generale, con la quale da sempre, si cerca d'imporre queste regole preordinate...
E dire che, quanto ci obbligano a fare in maniera inconscia... viene identificato noi, come fosse un concetto d'integrazione, democrazia e Stato!!!
Ma io, in questa presunta libertà, vedo esclusivamente un qualcosa di assolutistico, un potere cioè privo di vincoli e di controlli, come se la gestione ed il potere del nostro governo, fosse demandato ad un sovrano libero di fare le leggi che vuole, senza vincoli che lo limitino...
Inoltre chi sta a lui vicino, quasi appartenga a quella vecchia classe dirigente aristocratica, continua a fare ciò che vuole... fregandosene pienamente delle regole e/o delle leggi...
Di contro invece... i restanti "servi della gleba"... devono soltanto sottomettersi ad essi e subire di fatto, tutte quelle ingiustizie, a cui sono costretti ad assistere... 
Difatti i miei dubbi... vengono confermati dall'esperienza democratica che ha avuto in questi anni il nostro paese... governato da soggetti che nessuno a mai votato e che pretendono di cambiare anche le regole dei nostri padri costituenti...
Hanno bisogno del popolo esclusivamente per quella nota partecipazione elettorale, ma quando si tratta di coinvolgerla nel quotidiano o ancor meglio, quando bisogna fare le scelte giuste, quelle cioè che determineranno il destino del nostro paese e capaci d'interpretare ed accogliere l'esigenze dei cittadini, ecco che stranamente decidono essi per tutti noi, tenendoci per di più... all'oscuro di tutto!!!
Ovviamente, per mantenere quanto sopra, vengono ostacolati tutti quei movimenti culturali che vogliono un quasivoglia cambiamento radicale pretendrndo un futuro migliore, onesto ed equanime per ciascuno...
La nostra infatti, per quanto la si voglia fare passare, non è una democrazia, ne civile, ma neppure sociale, ma basa principalmente la propria esistenza su una condizione personalistica, non associativa, che cerca in tutti i modi di privilegiare e salvaguardare quelle caste politiche, familiari e professionali...

Basti vedere cosa sta accadendo e ci si rende conto di come ormai in molti si siano rassegnati, distratti da questa politica inconcludente e da quanto avviene, in particolare, vedasi la scelta del referendum, ridotta ad un semplice  SI o NO... senza tenere conto della reale importanza costituzionale di quel voto... ma soprattutto, senza che nessuno si ribelli a quelle regole imposte da chi non ha mai avuto il consenso dei cittadini ...
Già... resto sorpreso nel vedere a come si assiste in maniera silenziosa su quanto sta avvenendo e mi sorprendo ancor più di come, la maggior parte dei miei connazionali, preferisce non interferire, restando immobile...
Sperano che all'improvviso,  altri, possano riunirsi, in quelle forze liberali, da permettere ginalmente il cambiamento di questo stato di cose...
Sarebbe interessante assistere in prima persona coloro che hanno il coraggio di farlo, ammirare i modi con i quali si alzerebbe la voce della ragione per gridare in modo assordante quella giusta libertà, di convivenza e di eguaglianza, ecco, se tutto ciò potesse accadere, sarebbe bellissimo... ma purtroppo so già di vivere un sogno!!! 
Perché questo che stiamo vivendo è un periodo "oscurantista" nel quale tutti ormai si sono allineati e dove purtroppo... anche quelle residue e libere coscienze culturali, hanno preferito sciegliere di asservire i nuovi padroni... rinunciando di fatto, a quella propria libertà di coscienza e assecondando di conseguenza l'altrui richieste...
Sappiamo bene storicamente cosa è accaduto quando un popolo si sottomette ad un sistema o ad un padrone... e proprio il nostro paese, più di altri, ne hanno patito le conseguenze...
Per quanto ancora quindi... le ragioni di una convivenza, equa, onesta e civile, saranno assoggettate a questo sistema corruttivo e clientelare, che fa si che, ogni giorno che passa... l'esistenza di ciascuno di noi, venga di fatto rilegata, diventando sempre più difficile???

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo