Translate

mercoledì 13 luglio 2016

Palazzo Toscano: infinita ristrutturazione.


Secondo quanto mi hanno riportato i negozianti al piano terra, sono ben otto... gli anni, da quando si è dato il via ai lavori di ristrutturazione...
D'altronde, se provate a leggere il cartello esposto su Piazza Stesicoro vedrete come non siano stati completati (o forse con il passar del tempo chissà... quanto allora scritto si sia andato scolorendo...) quelle righe nelle quali andrebbe riportati i vari nominativi tra cui il direttore dei lavori, progettisti, coordinatori della sicurezza, nomi dell'impresa esecutrice dei lavori e di eventuali subappaltatori, i responsabili della stessa e soprattutto la data prevista per l'ultimazione dei lavori...
Solitamente, quando si esegue un lavoro del genere, si cerca sempre di eseguirlo in tempi celeri, in virtù soprattutto di tutti quegli oneri previsti, ad iniziarsi da quella tassa chiamata Cosap/Tosap che rappresenta per l'appunto la tassa per l'occupazione del suolo pubblico...
Considerata la superficie occupata ed il tempo finora impiegato... quella tassa deve aver rappresentato una cosiddetta "fucilata" senza tenere conto che i lavori sono ancora oggi a vederli da Via Etnea, nello stato in cui erano molti anni fa... 
Ed allora mi chiedo... (perdonatemi ma sarà questa mia insita capacità di vedere ciò che agli altri sfugge...) se forse dietro quella ristrutturazione, non si nasconda la volontà di ricavarne... un quale business, ma quale???
La Pubblicità... per esempio!!!
In entrambi i lati prospicienti la Piazza più importante di Catania, Piazza Stesicoro e quella strada principale, Via Etnea, ecco, messi lì in bella evidenza, appesi su quel ponteggio due super-poster, incredibilmente immensi...
Si tenga conto che per restare posizionati lì su quelle strutture reticolari, era obbligo del progettista eseguire i relativi calcoli...
Ed allora quel dubbio... e cioè che si sapesse sin dall'inizio della loro possibile collocazione, aumenta ancor più quei miei sospetti, che forse l'alto valore economico riscosso per quella esposta pubblicità, fosse di per se... l'elemento principale di tutta l'operazione!!!
Se si pensa al semplice costo mensile di una pubblicità posta in un cartello qualunque all'interno della nostra città... immaginatevi quelli relativi ad un poster e sono pochissimi, che figurano per importanza di quelli posizionati nel centro storico (ognuno di essi, certamente di dimensioni ridotte...) sicuramente differenti da quelli posti sul Palazzo Toscano, che rappresenta insieme a pochi altri (vedasi per esempio quello posto al'incrocio precedente con Via di San Giuliano) tra i più rappresentativi e notevoli per dimensioni e certamente tra i più apprezzati visivamente...
Se si fanno quindi due conti, si vedrà come forse sia più interessante lasciare tutto per come è... pur di incassare i diritti di quella pubblicità esposta...
Tanto come si dice, da noi... nessuno obbietta  niente, ne l'amministrazione e neppure la sovraintendenza che a vedere quell'obbrobrio non si scandalizza... anni e anni in cui è stata coperta una delle facciate ottocentesche più belle di Catania e nessuno che s'indigna...
Ogni tanto, mi hanno raccontato alcuni negozianti, hanno provato loro sì a lamentarsi... ed hanno ricevuto rassicurazioni e promesse che a breve quelle strutture provvisorie, sarebbero state tolte... ma come sempre... passate quelle lagnanze, tutto è rimasto invariato!!!
Si tenga conto che il disagio aumenta nei giorni delle festività della Santa patrona della città, S. Agata... in quanto tutta la struttura a livello stradale viene chiusa con pannellature in legno, non permettono o meglio limitando la possibilità di passaggio... una vera e propria frustrazione per quei commercianti, che si vedono in quei giorni interdetti nella propria attività commerciale....
Bisogna inoltre tenere conto della sicurezza a causa dei possibili cedimenti strutturali... e chissà se l'intervento non si limiterà a porre quei soliti rinforzi realizzati con reti verdi o teli bianchi (vedasi il palazzo frontale da pochi giorni completato...) che deturpano ancor di più quei cornicioni o le balconate di questi meravigliosi palazzi...
Prendendo ulteriori informazioni, ho scoperto che il Comune ha concesso per la ristrutturazione del Palazzo Toscano circa 1.800.000 euro... sui 2.300.000 previsti come spesa per gli interventi di prevenzione sismica  e dove soprattutto era stata fissata la scadenza dei lavori, che casualmente era fissata per gli inizi di questo mese...

Cosa aggiungere, ho chiesto ad un conoscente che opera per conto di una società d'affissione di farmi conoscere alcuni costi medi mensili per semplici poster, di quelli usuali che si vedono girando la nostra città, con misure 2x3 oppure 3x6,  ovviamente, nulla a che vedere con quelli di cui sopra... 
Egli stesso infatti in maniera modesta mi ha dichiarato: Nicola..."noi siamo ad un livello mediocre, molto più basso... siamo paragonabili ad una utilitaria... lì si parla di tutt'altro, siamo su un'altro tipo di vettura... diciamo una Rolls Royce"...
Ho fatto allora due conti, come si dice da noi...  "a fimminina"...
Ho preso quale riferimento un prezzo medio mensile per difetto, l'ho moltiplicato per 12 mesi ed il risultato moltiplicato ancora per otto...
Il risultato??? Mi dispiace non posso dirlo... ma se ci provate, riuscirete da Voi a trovarlo quell'importo (ovviamente il tutto va preso... come si dice "con il beneficio dell'inventario", i dati dopotutto sono quelli che mi sono stati riportati da alcuni negozianti... quanto siano veri non posso certamente saperlo io e comunque... con meno anni, ovviamente, cambiano anche gli importi)!!!
Comunque in definitiva, quanto sopra rappresenta l'ulteriore dimostrazione di come, si è abituati a procedere in questa terra e nel caso specifico... in questa nostra bellissima città!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo