Translate

sabato 2 luglio 2016

I Love Sicilia: i 100 potenti della Sicilia!!!

La bellezza della scrittura è che rimane indelebile e immutata nel tempo!!!
Pochi giorni fa, mi sono ritrovato tra le mani un mensile su stili, usi, costumi, tendenze...
E' una rivista con redazione a Palermo, ed ha, in quelle sue pagine, la capacità di mostrarci e farci riscoprire tutte le bellezze Siciliane...
Si parla di arte, cultura, moda, imprenditoria, politica, teatro, start up, cinema, libri ed anche di turismo e cucina, con la presentazioni soprattutto di alcune eccellenze di questa nostra terra...
Si... c'è forse un po' troppa "promotion"... ma come si dice la pubblicità è l'anima  del commercio... e se lo slogan risulta di per se un po' datato, racconta nella sua essenza una verità, quella cioè che in questi anni, ha dato prova d'esser vera!!!
E' dimostrato infatti che tutti i prodotti immessi sul mercato, sia da quelli più rinomati, che da quelli totalmente nuovi, per riscuotere un maggior gradimento dei consumatori, hanno bisogno di un’adeguata campagna pubblicitaria...
Dopotutto in un qualche modo, questo mensile dovrà pure mantenersi e quindi... ben venga la pubblicità... quando serve a questo scopo!!!
Ciò di cui però oggi voglio parlare è di una bella classifica pubblicata annualmente... 
Mi riferisco ai famosi cento nominativi che, anno dopo anno, salgono e scendono, a seconda dei meriti, da quella classifica... "esclusiva"!!!
Andare a rileggere quei nomi... messi lì in bella evidenza, fa comprendere il perché questo nostro paese... o meglio questa nostra meravigliosa terra, sia ridotta al completo sfacelo!!!
Il mio impegno quindi, sarà quello di dedicarmi nei giorni seguenti ad estrarre per volta, un nominativo tra quanti erano posti lì in evidenza... in quella speciale graduatoria, per analizzare alla luce di quanto emerso... le loro attuali posizioni e se a seguito delle inchieste giudiziaria (da parte delle procure nazionali) che li hanno colpiti, possiamo ancora considerarli tra i nominativi, di quei possibili 100 più potenti della Sicilia!!!
Il nome che oggi vado a prendere in considerazione è quello del vicepresidente nazionale di Confindustria, Ivan Lo Bello. 
L'Anno scorso il mensile lo poneva 17' con questa dicitura: "di certo, il 2015 non è stato un anno memorabile per la "sua" confindustria tra l'inchiesta che ha coinvolto il gemello Antonello Montante e altre vicende; Il prudente Ivan però è rimasto lontano dalla bufera, è stato eletto al vertice nazionale di Unioncamere e "naviga" ancora nel mare dei potenti. Anche se l'immagine della famosa svolta legalitaria da lui realizzata anni fa è stata messa in discussione".
Sembra incredibile ma quella frase sul "navigare"... sembra quasi anticipare le vicende giudiziarie che l'hanno visto coinvolto...
E' dire che nei tempi d'oro, proprio Montezemolo in persona, lo volle giovanissimo a capo degli industriali siciliani... e poi, vogliamo dimenticare quelle sue "lotte" a suo tempo compiute contro la mafia, ed i suoi associati (certamente mai indirizzate verso la parte ad egli amica...).
Ricordate quella lotta contro l'ex presidente Lombardo, legato (secondo lui) ad imprese colluse...
Io me lo ricordo come fosse ieri... perché c'era pure l'impresa nella quale operavo... mentre di contro, quelle con cui egli andava a braccetto, ecco quelle sì che di contro fossero perfette, ben inserite in confindustria, tutte ligie al dovere, a contrasto dell'illegalità e soprattutto lontano da qualsivoglia schema corruttivo: l'abbiamo visto infatti negli anni seguenti come... tutte quelle imprese, siano di fatto finite nel mirino delle procure... interdette e/o sottoposte a confisca, ed i loro stimati titolari... denunciati!!!
Complimenti, anche e soprattutto a chi, avrebbe dovuto in quegli anni controllare... ma chissà forse anche lì tra qualche anno, scopriremo del marciume...
Ricordo l'articolo pubblicato su "Adnkronos": Il presidente Lombardo mi sembra un novello Forrest Gump che cammina per la Sicilia e incontra mafiosi scambiandoli per politici. Così, il vicepresidente di Confindustria, Ivan Lo Bello risponde a distanza al presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo che oggi, durante il festival della legalità ha duramente criticato l'industriale sostenendo che "non è un imprenditore, è, un'anomalia della Sicilia"... - Lombardo continua a dire delle falsità. Lui non conosce affatto il mondo dell'impresa perché incontra solo i vari Basilotta... 
Concludeva dicendo: "Sono tanti i danni che Lombardo ha fatto in Sicilia spero che i siciliani si siano accorti che devono chiudere questa stagione politica".
E difatti l'hanno chiusa... almeno con lui!!!
L'ipotesi di reato ipotizzata dei magistrati di Potenza è quella di associazione a delinquere, che lo vedrebbe come “partecipante”, insieme ad altri (per esempio... il suo ex socio Gianluca Gemelli, imprenditore e compagno della Ministra Guidi) a quel sistema corruttivo...
Ma dopotutto se pensate che proprio il sistema al quale era legato... "garante proprio di quei principi di legalità" non riusciva a far dimettere un presidente, quello di Confindustria (Antonello Montante), già sotto indagine da due anni a Caltanissetta, per concorso esterno in mafia, è tutto che dire... e per fortuna che quell'auspicato passaggio di consegne, non si realizzò... considerato che era proprio a favore di quel Sig. Ivan Lo Bello...
Ora comprendiamo meglio il perché in Sicilia, quelle "false" campagne moralizzatrice di ordine e pulizia, hanno da sempre rappresentato nella sostanza... la sintesi di una "farsa"!!!
Riprendendo nuovamente quella classifica... ho notato come egli, nel 2014, fosse posizionato al 12' posto... e se pensate che l'anno prima Antonello montante fosse al 1° posto... capite bene, indirettamente in quale "rovinosa" posizione... siamo tutti noi!!!
Quindi nel 2013 era 11', nel 2012 10'... tanto per non cambiare... l'ex Presidente Lombardo era 1°, certo oggi molte di quelle posizioni andrebbero riviste o almeno la prossima volta... spero che i colleghi... prenderanno maggiori informazioni presso le varie procure/prefetture/tribunali, ecc...
L'anno prima 2011 era 12' con Alfano e Lombardo a litigare per la prima poltrona e nel 2010 addirittura 2°... battuto sempre dall'acerrimo nemico Lombardo!!!
P.s.: Chissà forse era per questo che l'aveva a morte con lui...???
Non vi scandalizzate... questo non è nulla rispetto agli altri nominativi di cui vi parlerò le prossime volte, lì... la situazione è ancor peggiore di quanto sopra riportato... e credetemi, non vi servirà a nulla piangere!!!
Ora ho la sensazione (chissà forse mi sto sbagliando...) che su questa vicenda si sia abbassato il sipario...
Dopo giorni in cui si dispensavano notizie nazionali sulla vicenda giudiziaria, all'improvviso (potete controllare da voi sul web...) nessuna notizia, il silenzio più assoluto... e come se tutto debba rimanere segretato...
Ma perché... chi c'era dietro a quella vicenda??? Quali altri nomi si celano dietro all'inchiesta...??? Chi sapeva e non ha parlato??? Non è che forse si sta cercando di coprire qualcuno troppo in alto???
Dopotutto non dimentichiamoci che il giro di miliardi (e non di milioni...) d'euro transitati per quella vicenda sullo stoccaggio del greggio... avranno favorito tanti...
Per quelle autorizzazioni, concessioni e permessi, di porte se ne saranno dovute bussare... e chissà quindi se nel salutare (e/o ringraziare...), qualche borsa involontariamente sia stata lasciate lì... su quelle sedie, senza che mai nessuno successivamente, sia tornato a reclamare...
L'hanno definita "l'allegra brigata" e ci credo... con tutti quei soldi in circolazione c'era sicuramente da stare allegri... molto allegri!!!
Ma come diceva lo scrittore francese, premio Nobel, Albert Camus:  "gli errori sono allegri... la verità sarà infernale"!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo