Translate

lunedì 25 gennaio 2016

Gabanelli: seguitemi, vi porterò in un posto dove se ne vedono delle belle...

Sappiamo che il programma Report ha concluso le puntate... mentre la sua conduttrice, la giornalista Milena Gabanelli non si ferma un'istante...
Non potendo esprimere quanto accaduto in Televisione... si affidata al sito internet del Corriere della Sera...
Sembra che il problema nasca dall'inchiesta realizzata sui supermercati a marchio Coop, in particolare quelli della Coop Adriatica. 
La Gabanelli racconta di un produttore di pere di Cesena, il Sig. Peron, il quale da circa 20 anni rifornisce attraverso la sua società, i supermercati della Coop Italia...
Accade però che dal 2008 la Celox (società dell'imprenditore) inizi a ricevere dalla Coop Adriatica una serie di richieste con la motivazione di ribassare i prezzi, in particolare la I° lettera riportava quanto segue: "La presente per proporvi l'applicazione di uno sconto del 10% sulle consegne del 7, 8, 9 novembre. 
Salvo vostra comunicazione contraria, riterremo accettate le condizioni proposte"... punto e a capo!!!
Quindi, negli anni successivi, sono giunte altre lettere, sempre con richieste esose di ribassi, fino a quasi il 20-30%.
Ovviamente la società considerata improponibile la richiesta, ha chiesto di limitare la percentuale richiesta di sconto, poiché la situazione stava diventando insostenibile". 
C'è da aggiungere che, essendo la società specializzata in quest'unico prodotto, ed avendo nella Coop il suo migliore cliente (il solo fatturato ad essa, era rappresentato dal 70% de totale) era di fatto, interconnessa a quell'unica fornitura... 
Quando finalmente tutto sembrava essersi sistemato, ecco che, a conclusione del periodo sotto contratto, giunge la comunicazione arbitraria da parte della Coop, con la revoca del contratto... obbligando inoltre la stessa Celox, a non poter fornire ad altri supermercati i suoi prodotti - visto quanto era stato fatto firmare in precedenza e cioè, che non si potessero replicare le medesime condizioni, presso società diverse e concorrenti di Coop!!! 
La Celox si rivolge quindi all’Antitrust e contesta a Coop Italia e Centrale Adriatica l’abuso di posizione dominante e la violazione dell’art 62, ovvero il divieto di imporre condizioni gravose, extracontrattuali e retroattive... infatti nel solo quinquennio antecedente il 2014, gli sconti applicati non previsti, sono ammontati al oltre 600.000 euro!!!  
Vi starete chiedendo come è finita???
Come sempre nel nostro paese...
L'Autorità predisposta chiude l’istruttoria a fine 2014 e dove viene riportato che gli sconti erano: ingiustificati, gravosi, non costituivano quelle modalità previste in analoghi contratti di forniture, in quanto questo non teneva conto di reciproche esigenze, ma puntavano esclusivamente a beneficiare solo ed esclusivamente una parte... la COOP!!!
Inoltre era evidente che gli sconti imposti da Coop Italia al proprio fornitore, costituivano una costrizione in quanto il produttore erano sottomesso ad accettare quelle condizioni, nel timore di compromettere quel consolidato rapporto di anni di collaborazione e soprattutto con il rischio conseguente ( che poi di fatto è ciò che è avvenuto... ) di perdere quel contratto essenziale per il prosieguo dell'attività... 
Comunque alla fine... la Coop ha perso ed è stata obbligata ad una "onerosa" multa...
Quanto??? Ah... volete sapere a quanto ammontava la multa a carico della Coop? 
Mhhh... 49.000 euro! 
Riporto la frase della giornalista Gabanelli che riassume perfettamente il senso di quella sanzione: ridicola!!!  
Inoltre, a quel pagamento irrisorio è seguita come ovvia conseguenza, la disfatta del produttore...
I contratti non sono stati più rinnovati causando una perdita del fatturato per milioni di euro ed inoltre a causa di quel contratto "blindato", non potendo fornire altre società concorrenti, ha dovuto purtroppo... chiudere i battenti!!!
Decine e decine di dipendenti, che operavano da più di 25 anni in quella società... sono stati -a causa di quanto sopra - licenziati!!!
Nel frattempo la giornalista (una delle poche che con coraggio e professionalità fa emergere tutte le porcate di questo paese... e certamente da inserire tra i migliori autori di programmi d'impegno) è stata messa all'angolo... speriamo che non sia il fuoco amico della RAI3 a colpirla, per come avvenne alcuni anni fa, con un suo analogo collega e direttore, il grande giornalista Sandro Curzi!!!  
Concludo... utilizzando la frase riportata nella loro stessa pubblicità: LA COOP SEI TU!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo