Translate

lunedì 23 maggio 2016

Chi non si allinea... è fuori!!!


Una scia di licenziamenti anche tra i direttori di quotidiani e programmi Tv...
Chi non si mette in riga con la linea imposta dagli editori è fuori!!!
Così, tre nomi noti del giornalismo italiano sono stati cacciati... esclusivamente perché non si sono fatti censurare e non hanno riportano tutte quelle notizie "falsate" per come gli era stato imposto...
Ma io difatti è da un pezzo che non compro più i ns. quotidiani... ogni tanto mi capita di leggerli ma solo casualmente... per il resto preferisco acquistare libri certamente più interessanti o leggere le notizie che mi interessano sul web o su canali internazionali, il resto dei nostri quotidiani... sono buoni esclusivamente per asciugare i vetri... per il resto come dice bene Gampaolo Panza... sono solo "carta straccia "... un potere inutile dei nostri giornalisti italiani...
Ed allora ecco che da questo mese, Maurizio Belpietro non è più il direttore di Libero...
La decisione di questo addio...??? Semplice... non aver sostenuto l'asse Renzi-Verdini!!!
Sì, ma come dargli torto...ci vuole coraggio a sostenere quel connubio... penso soprattutto a coloro in possesso (da sempre) di quella tessera rossa e che ora a sentir certe notizie si sentiranno sbigottiti... forse saranno anche pentiti dal possederla...  
Secondo alcune indiscrezioni, Belpietro non avrebbe sposato la linea imposta di Feltri, ritornato nuovamente al quotidiano come editorialista e decidendo di sostenere il premier Renzi (e quindi il nuovo socio...Verdini) ed abbandonando così, la critica finora condotta dal quotidiano sulle politiche del suo governo...
Analoga situazione è accaduta a Nicola Porro, bravissimo giornalista televisivo con il programma "VIRUS"... il contagio elle idee... 
Il suo problema... aver superato lo share di altri concorrenti dello stesso genere... "Ballarò" o "Piazza pulita"...
Trasmissioni quest'ultime che non vanno toccate... dopotutto in quei programmi non si fa altro che invitare i soliti nomi noti... tanto per parlare... infatti, gli effetti di quel tanto discutere nella pratica poi... non si vedono affatto!!!
Una contraddizione quella accaduta al mio omonimo... chissà perché non mi meraviglio, sarà colpa di questo nome che ci portiamo addosso e che tanto ci condiziona??? Non so dirlo... ma so per certo che quando uno fa bene il proprio dovere... viene aspramente criticato... e a me sta ultimamente sta accadendo spesso...
Anche a Lui... mi dispiace ammetterlo, ma vedo che le cose non vanno per il meglio: ha un programma che ha un seguito maggiore di altri... e invece di valorizzato... si decide dai piani alti, che il 2 giugno finirà la stagione!!!
Dopotutto "mamma" Rai... con i soldi che arriveranno presto dal canone imposto in bolletta, potrà innalzare il livello dei suoi programmi... sempre se resteranno somme a disposizione, viste l'esose parcelle milionarie da dare ai suoi dirigenti o ai suoi presentatori, conduttori di quei programmi così banali...
Una televisione pubblica da sempre "controllata"... suddivisa tra un monopolio politico di Centro, Sinistra e Destra, e dove i suoi uomini sono tutti messi lì in riga, pronti ad obbedire agli ordini ricevuti...
Si capisce come perfettamente non ci debba essere alcun contagio d'idee... anzi bisogna che quelle idee libere... non vengano favorite; siamo ai tempi dell'inquisizione e chi non si accoda a quelle regole... viene messo al rogo!!!
Non è altro che la stessa circostanza che era avvenuta alcuni mesi or sono, al direttore Dino Boffo, allontanato proprio quando i suoi ascolti erano all'apice...
Ma anche la tv ecclesiastica ha le sue imposizioni ed i suoi vescovi  italiani non sono così diversi dai nostri politici... e non basta Papa Francesco ha limitare quel potere... come si dice: non ci sono santi che tengono...
Cacciato, viene sostituito da un giovane monsignore d'appena novantatreenne... a chi può rivolgersi costui è propriamente un "mistero della fede"... 
L'ex direttore comunque “in mancanza di una spiegazione plausibile del suo licenziamento" ha potuto godere di quel'ultima libertà d'espressione: si è rifiutandosi di sottoscrivere quel classico comunicato "ufficiale” imposto lì sul tavolo per la controfirma!
E' logico che qualcosa a Tv2000 dava fastidio... e certamente ad alcuni prelati... nessun nome è stato riportato, ma quelle dirette nelle quali si commentava finalmente lo stile "pacato e senza eccessi" del nuovo Papa, a differenza di certi monsignori riccamente addobbati negli usi, nei costumi ed in quelle dimore personali così fortemente lussuose... ecco, forse quell'eccessivo zelo mostrato... non è stato da tutti ben gradito!!!
E' chiaro che sono tutti vittime di uno stesso sistema... 
Lo stesso che premia i sottomessi e punisce chi lotta e non s’allineava alle decisioni prese dai poteri alti...
La regola è quella di limitare queste forze intraprendenti...
Sono "Liberi pensieri", avversi alle opinioni prestabilite da altri... assiduamente in contrasto con le regole imposte, ma alla ricerca continua di quella libertà d’espressione e opinione di pensiero, che rappresenta da sempre il vero motivo della loro esistenza...
A tutti i "liberi pensieri"...
L'esercizio della libertà di pensiero, di parola, di stampa è di per se stesso un rischio; ma, direi, che è proprio il rischio a dare alla libertà il suo fascino eterno e irresistibile: una libertà senza rischi, infatti, dopo poco tempo diventerebbe abitudine.

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo