Translate

venerdì 6 maggio 2016

Renzi ai Magistrati: siate più veloci!!!

E' finito il tempo della subalternità della politica alla giustizia. 
Adesso è tempo di priorità è di velocizzare i tempi della giustizia!!!
Vero è che i politici che rubano fanno schifo... ma è altrettanto vero che questi vanno scoperti, giudicati e condannati... 
Ma voler dire oggi che nel nostro paese tutti sono colpevoli... è come dire che non lo è nessuno, esattamente l'opposto di ciò che serve all'Italia...
E' quanto riporta il premier Matteo Renzi che anzi aggiunge "voglio i nomi e i cognomi dei colpevoli" e difatti viene subito accontentato: arrestato il Sindaco Pd di Lodi!!!
Le accuse riportano che abbia pilotato il bando delle piscine comunali per avere maggiore consenso politico!!!
Ormai è chiaro a tutti che contro la magistratura non ci si può andare... non c'è riuscito il "Cavaliere"... e non ci riuscirà certamente l'attuale premier!!!
Dice bene D'Anna: chiunque in Italia si proponga di cambiare le cose, di riformare il Paese, di toccare privilegi, viene colpito; in questo periodo sono arrestati tutti gli esponenti del Pd come quando ai tempi di Berlusconi erano esponenti di Forza Italia; le toghe vogliono giocare nuovamente un ruolo politico...
Da sempre si sa che a nessuno è permesso di toccare questa casta (o quelle nicchie di comodità): poteri inconferenti che godono di franchigie tali da non rispondere né dei propri abusi, né dei propri errori...
"In Italia (sempre secondo D'Anna) abbiamo una magistratura che è incline ad esaltarsi in questo ruolo moralizzatore, cioè elevare la giurisdizione a strumento di moralizzazione dei costumi... 
Poi però, quando assistiamo a vicende come quella del Tribunale di Palermo (o di altre che ancora debbono "esplodere" in tutta la loro gravità presso altri Tribunali...) ecco che si comprende come esiste di fatto un muro di gomma... che fa sì, che quel sistema clientelare, venga a tutti i costi protetto!!!
Vero, alcune procedure vanno modificate; per esempio la prescrizione va cambiata, ma va fatta anche un'altra cosa per arrivare alla sentenza: chiedere ai magistrati di essere più veloci... ci sono Tribunali nei quali si corre ed altri invece dove si va troppo lenti, chissà forse affinché qualcuno possa giungere alla prescrizione"???
Adesso si parla di galera... di "certezza della pena"... di maggiore severità!!!
Basta analisi sulla corruzione, ci vogliono sentenze che mandino in galera!!!
Ecco questo è il reale problema del nostro paese... un disagio che va avanti almeno da cinquant'anni e che non viene "volontariamente" affrontato, perché (ancora oggi), molti di quegli individui, siedono in quelle poltrone istituzionali!!!
Inoltre, se dovessimo mettere insieme tutti quei soggetti che, nel corso di questi anni si sono macchiati di gravi colpe (condannati o che hanno potuto godere della prescrizione...) non ci sarebbe di certo, un numero di strutture penitenziarie adeguate... 
Io comunque, sono contrario al trasferimenti presso quegli "stabilimenti penali" a mo di "villeggiatura"! Proporrei piuttosto di riunirli e ammassarli nelle vicinanze di una discarica e successivamente -proprio come quei rifiuti indifferenziati- scaricarli lì... in quel luogo, in fin dei conti per loro... perfetto habitat naturale!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo