Translate

domenica 30 ottobre 2016

Ci prendono a pesci in faccia...

Sono stati ripresi dalle telecamere!!!
Erano poliziotti ed anche carabinieri che "acquistavano" cassette di pesce nell'azienda di un boss palermitano!!!
Sono otto i poliziotti per ora posti sotto accusa a Palermo e vi anche un procedimento disciplinare... per un carabiniere.
Durante le indagini, gli inquirenti, si erano accorti del gran movimento all'interno di quella azienda di prodotti ittici ed allora, i carabinieri del nucleo investigativo, erano riusciti a piazzare delle telecamere dinnanzi l'azienda... 
Tra i loro clienti però... intorno alle quattro di mattina, si presentavano anche... alcune volanti della polizia!!!
Direte... "per fare dei controlli???", no...  per comprare del pesce fresco a prezzi stracciati!!!
Nel video, almeno una volta, è giunta anche una pattuglia dei carabinieri... ormai la voce si era sparsa tra quei colleghi dell'arma... chissà forse perché il prezzo di vendita "nei loro confronti", era molto vantaggioso???
Ora, tutti quegli agenti sono stati sottoposti a procedimenti disciplinari... 
Ma di cosa li si vuole incolpare, di ricercare come tutti quanti... quei trattamenti di favore, oppure di raccomandare qualche collega per fargli acquistare a un prezzo più conveniente un po di pesce??? 
Ho sentito che per questi agenti, è stata chiesta la massima severità... 
E' strano che vengano usati due pesi e due misure, tra chi usa il suo "status" per comprare del pesce e chi di contro... con uno "status" ancor più elevato, grazie alle cariche istituzionali che rappresentano, certamente più alte e prestigiose, danno corso... a corruzioni milionarie!!! 
Certo, ora gli agenti si difendono, sostenendo d'essere all'oscuro su chi fosse il reale proprietario di quella azienda ittica... 
Ma dopotutto, vorrei sapere... ma chi tra esse è veramente libera da coercizioni... in un qualche modo, potremmo dire che nessuna di loro è di fatto "indipendente"... in quanto indirettamente legata ad un sistema che impone loro... da chi prendere il pesce e quali prezzi applicare e soprattutto, quale percentuale lasciare sugli utili realizzati...
Ma di queste cose... si sa...  non bisogna parlarne... 
Sì, in questa nostra subcultura (che nella sostanza predilige quei modelli di comportamento negativi), si preferisce considerare quel fenomeno mafioso imposto, come un sistema di minoranza o certamente isolato, che nel suo complesso, non da alcun fastidio alla vita sociale e che quella sua occultata presenza, può considerarsi del tutto irrisoria...  
Ora dopo tutto questo polverone... i nostri poliziotti, rischiano la sospensione dal servizio per alcuni giorni... poi che quello stesso pesce, è stato acquistato da altri cittadini (che a loro modo si considerano "modelli di correttezza morale") e che sia giunto ad omaggiare alcuni uffici di PA, assessorati, segreterie politiche e via discorrendo... ecco, questo non importa a nessuno!!!
Il questore di Palermo ha parlato di "etica professionale" ed è giusto... 
Ma chiedo ad Egli, in quale circostanza si denota questa "etica professionale", quando proprio nella sua città, all'interno di quel palazzo... per di più denominato di "giustizia", alcuni suoi (uomini e/o donne) per di più magistrati, sono stati coinvolti in procedimenti di corruzione!!!
Prima di parlare di etica... bisogna allontanare da ogni siciliano, quella mentalità corruttiva di cui si è impregnati... e per favore lasciamo perdere gli esempi di chi ha pagato con la vita l'impegno contro la mafia... quelle persone non erano soltanto diverse da ciascuno di noi, ma credevano in dei valori, che la maggior parte dei miei conterranei ormai... non hanno mai posseduto!!!
Non prendiamoci in giro o meglio "a pesci in faccia"... i mafiosi non sono soltanto quei delinquenti affiliati alla criminalità organizzata, ma bensì tutti coloro che, nel corso della propria esistenza, si sono comportati (ed ahimè ancora oggi si comportano), attraverso quelle azioni propriamente definite "mafiose", nelle quali trovano azione, condotte corruttive e collusive, che mirano ad ottenere per se (o anche per i propri familiari) privilegi personali o benefici economici!!!
Sono questi i veri mafiosi di questa terra...  ed allora mi chiedo e chiedo a tutti Voi: quanti sono certi di essere oggi nelle condizioni di gettare la pietra su quei poveri poliziotti???
Io credo nessuno!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo