Translate

mercoledì 5 ottobre 2016

Voilà... il fascicolo ora c'è... il fascicolo ora non c'è!!!

Ne avevo parlato in precedenza su molti miei "post", discutendo sulla leggerezza delle procedure adottate e  su quella mancanza di segretezza degli atti, lasciati in balia di dipendenti, il più delle volte sbadati...
Ecco quindi che all'improvviso, fascicoli presenti spariscono e poi misteriosamente riappaiono, ed altri di contro, non compaiono più perché inspiegabilmente dispersi...
Dopotutto basti entrare in quel palazzo e vedere da se come, molti di quelle stanze, sono lasciate molte volte abbandonate, con le porte aperte... completamente deserte e con quei documenti, posti lì, in modo incustodito...
I controlli alle cancellerie chiaramente lasciano il tempo che trovano... 
Non è raro difatti assistere a certi programmi tv ( vedasi... le Iene, Striscia la notizia, ecc...), dove nei reportage viene dimostrata la capacità d'intrusione da parte dei propri giornalisti, i quali, con estrema facilità, si permettono d'aprire faldoni, s'informano sugli atti contenuti e dimostrano sempre "furtivamente", come sia semplice fare sparire dei documento o eventualmente spostarli in altri scaffali adiacenti...
Analoga circostanza è accaduta proprio alcuni giorni fa, precisamente lo scorso 29 settembre, durante un dibattimento nell'aula I del Palazzo di Giustizia di Catania: durante l’udienza, il giudice ha dovuto rendere noto, di essere costretto a rinviare il processo penale (che avrebbe dovuto celebrarsi, per l’ipotesi di reato di truffa e infedele patrocinio a danno di un appuntato dei Carabinieri) a causa della sparizione del fascicolo di pertinenza, rimandando quindi nuovamente l'udienza... a data da destinarsi!!!
Cosa dire, un soggetto aspetta anni per vedere celebrato il proprio processo, per ottenere finalmente, non solo quella giustizia richiesta, ma bensì vedere riconosciuti quei propri diritti violati... ed ecco che in maniera incomprensibile, ciò non può essere ottenuto... perché qualcuno, all'interno di un Tribunale... ha fatto sparire quei documenti necessari... e fatto gravissimo, ad oggi, non si sa chi è!!!
Un impiegato infedele, ben celato che, a seconda delle circostanze, interviene quale "prestigiatore" per far svanire, modificare o prolungare l'assenza di documenti prioritari ai processi... ed il fatto gravissimo è che questo soggetto, è ancora lì... tra quegli uffici!!!
Non entro nei meriti della specifica vicenda, nei tempi già trascorsi (sono circa quattro anni) a causa delle continue richieste (d'archiviazione e di opposizione all'archiviazione), ciò che da più fastidio è vedere come il corso della giustizia non possa compiere il proprio dovere, perché basta l'assenza di un atto, fatto sparire per "comodità", affinché si creino quelle condizioni necessarie per allungare i tempi processuali o arrivare anche a rovesciare l'esito di una causa ...
E' sotto gli occhi di tutti e non c'è da stupirsi, perché questi ritardi si sa... sono necessari per far traslare una sentenza definitiva (sia di condanna che d'assoluzione) e soprattutto quei metodi disonesti applicati, risultano necessari se non indispensabili, affinché si possa giungere ad una probabile prescrizione!!!
Ed allora ditemi: chi tra tutti quei soggetti coinvolti, può avere sicuramente vantaggi???

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo