Translate

martedì 4 ottobre 2016

Un discendete del "Faraone Tutankhamon" ha trovato i miliardi per realizzare il ponte sullo stretto...


Il ponte si farà... 
Sì...correva voce nel 1864 che la Società delle Ferrovie fosse interessata a realizzare il ponte...
Ora, dopo quasi duecento anni... ci si veglia da quel sonno profondo e non sapendo di cosa discutere si prospetta per l'ennesima volta, la storia del ponte!!!
Ecco allora che, un discendente della dinastia dei faraoni dell'antico Egitto, ricordando quanto i propri avi avevano già immaginato... e riprendendo quelle iscrizioni sulle pareti ritrovate all'interno di quelle camere mortuarie, ecco che, promuovendosi a nuovi mecenati (ma utilizzando i nostri soldi... quelli cioè dello Stato...) sperimentano di realizzare quelle opere grandiose, lasciate finora incompiute...    
Ma dove trovano quei denari... è ovviamente un mistero... comunque la propaganda politica dice che ci sono 8 miliardi di euro a disposizione...
Il problema è adesso individuare in quale voce, questi, sono stati accantonati!!!
Ed allora "Sì al Ponte sullo Stretto perché è di centrosinistra creare condizioni che favoriscano collegamenti agevoli, connessioni con il resto del mondo, sviluppo e occupazione"... 
Si dimentica che alcuni anni fa... erano proprio loro, quelli del centrosinistra, a gridare che il progetto "avrebbe favorito la mafia" ed oggi, forse perché con quella stessa mafia ci vanno a braccetto e si fanno affari... va tutto bene!!!
Dopotutto se la Sicilia ha bisogno di infrastrutture più moderne, di reti idriche funzionanti, di ammodernare i propri ospedali, di risolvere i problemi dei rifiuti, di realizzare nuove condotte per le acque bianche e nere, d'ampliare aeroporti e porti, non è per loro un problema o meglio, per ora, non può essere affrontato!!!
Se inoltre, questa nostra regione si ritrova -a differenza di quanto ci viene raccontato- in completo abbandono, in uno stato d'anarchia assoluta, con una gestione amministrativa pessima e "collusa" e con quel mondo "clientelare e politico/mafioso" che ha di fatto reso inevitabile i commissariamenti e l’utilizzo “in deroga” delle risorse pubbliche... l'importante è che si pensi al ponte!!!
D'altronde, parte di quelle opere sopra descritte, avrebbero dovuto essere di fatto, le reali necessità di questa nostra terra e non sentire ripetuti quei proclami futili... anche perché sappiamo bene che "con i se e con i ma", si fanno attraversare mari e monti, senza però costruire alcun ponte...
Ho letto alcuni giorni fa che il Cipe ha approvato la destinazione di fondi comunitari per la spesa corrente e che il governo nazionale è stato costretto a prendere questo tipo di provvedimento, per consentire alla regione di coprire un buco finanziario. 
Come sempre, ci viene ripetuto che questa sarà l'ultima volta, che non è più tollerabile eliminare il terreno sotto i piedi delle nuove generazioni e che non possiamo distrarre risorse dal progresso e dal futuro!!!
La verità è che nessuno ha ancora chiesto a noi siciliani se il ponte lo vogliamo o forse, come già accaduto, si spera di prenderci per la gola o per meglio dire... per il posto di lavoro, convincendoci che questa occasione è la nostra principale priorità.
I posti di lavoro verrebbero occupati egualmente, attraverso una serie d'interventi necessari... e non ci sarebbe alcun bisogno -almeno in questa fase- di prevedere l'inizio dei lavori su un ponte che non darebbe, visti i tempi di realizzo, benefici immediati...
Non dimentichiamo inoltre, che la realizzazione di un opera "faraonica" come questa, creerebbe un potenziale pericoloso e dove certamente le associazioni criminali, sia siciliane che calabresi, faranno in modo di confluirci in tutti i modi...
Basti vedere quanto oggi scoperto sulle tangenti e le corruzione sul treno di Malpensa...
Questo nostro paese va -come ripeto ormai da troppo tempo- ripulito da questo marciume e forse chissà, tra qualche anno, senza tutti questi loschi e corrotti individui, presenti tra gli imprenditori, politici, dirigenti delle PA e uomini delle istituzioni, si potrà prendere in considerazione la possibilità di realizzare questo "benedetto" (o come finora dicono in molti "maledetto"...) ponte!!!
Già quel ponte: fra la disperazione e la speranza è una buona dormita!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo