Translate

giovedì 6 ottobre 2016

Io sono soltanto uno. Ma comunque sono uno.... Non posso fare tutto, ma comunque posso fare qualcosa, e il fatto che non posso fare tutto non mi fermerà dal fare quel poco che posso fare!!!

E' ormai certo, che tutti coloro che tentano di promuovere principi di legalità, subiscono dal sistema in cui sono immersi e circondati, un forte isolamento. 
Possiamo paragonare l'attuale sistema, ad alcuni territori del "Far West", dove,  completamente isolati, venivano costruiti dei fortini per contrastare gli attacchi di quei nativi "pellerossa" e qui oggi da noi... la situazione è totalmente analoga.
Da un lato vi è l'esigenza di contrastare i continui attacchi provocati da chi fa parte del sistema collusivo e corruttivo, da coloro che operano radicati con la malavita organizzata, da quanti si sottomettono a quei soggetti politico/mafiosi e di contro c'è chi, contrasta ogni giorno quel mondo corrotto e combatte contro quell'isolamento, nel quale lo si vorrebbe collocare...
Si tratta quindi d'ostacolare quell'area "grigia", composta da una serie di professionisti e non, che sono in diretto collegamento con soggetti "affiliati", ai quali permettono, di continuare a gestire i loro affari in modo illegale... 
Certo per quel povero soldato, chiuso in quel fortino, armato del proprio coraggio e di quell'unico fucile posseduto, diventa difficile poter far valere la propria forza, soprattutto perché se non lo si può eliminare, lo si costringe a vivere rinchiuso... isolato!!!
Ma quel soldato possiede una forza interiore tenace... perché crede in ciò che fa e soprattutto con impegno è riuscito a costruirsi una ulteriore base, totalmente distaccata da quelle "radici" e su di essa, ha posato i nuovi principi di legalità...
Per far ciò... ha bisogno d'aiuto, di modificare le coscienze di quei compagni di viaggio...
Deve incontrare altri soggetti disposti al cambiamento, entrare nel vivo della città, confrontarsi con le associazioni di legalità, presentare le proprie idee e fare proprie le loro...
Perché in questa lotta c'è bisogno di tutti, certo non è facile intuire come queste persone siano; a volte ci si lascia guidare dall'istinto, ma non è detto che l'istinto ci guidi sempre bene... anzi il più delle volte, ci si accorge che quelle persone scelte... erano sbagliate!!!
Anche i media devono fare qualcosa (è esclusa ovviamente quella particolare stampa che finora non ha rappresentato la realtà in modo obiettivo...), in particolare sono i giornalisti perbene (e non corruttibili...) che devono far sentire la propria voce, perché rappresentano per quella lotta una grande risorsa... 
Che ci sia ancora una parte buona, non vi è alcun dubbio... ma purtroppo la parte marcia rappresenta la stra-maggioranza, è dappertutto e soprattutto ha coinvolto tutti i settori!!!
Certo il quadro a cui assistiamo quotidianamente è desolante... in particolare è avvilente la politica, i suoi interlocutori, quei dirigenti delle PA che, invece di porsi da filtro rispetto alle illegalità, spingono affinché quest'ultime si possano coronare...
L'obiettivo fondamentale, è quello di far comprendere a tutti come sia possibile uscire dal quel sistema clientelare, da quell'ossequioso atteggiamento codardo, da quei comportamenti omertosi con cui si è finora convissuti, predisponendo se stessi a non consentire più quelle connivenze e demolendo, giorno per giorno, quel potere tentacolare, che ha consentito alla criminalità non solo d'innalzarsi sempre più, ma di mantenere quel radicamento sul territorio e d'utilizzare quella forza coercitiva per intimorire le persone...
D'altronde, chiedere ai cittadini siciliani di denunciare è oggi quantomeno difficile... il perché, sicuramente è da ricercare in quella mancata fiducia che in molti hanno nei confronti dello Stato, delle istituzioni, ma soprattutto dei suoi rappresentanti...
In molti, abbiamo potuto costatare direttamente, come ci siano state, in questi ultimi anni, persone che hanno operato al limite della legalità o addirittura nell'illegalità... ed erano persone che di fatto e aggiungerei di diritto, appartenevano a quelle Istituzioni!!!
E' chiaro a tutti che, chi deve fare una denuncia, vuole principalmente che il suo interlocutore sia una persona "limpida", che non faccia trapelare niente e che si muova esclusivamente per garantire chi denuncia e non certo per andargli, per come poi avviene... contro!!! 
Restare fuori dai compromessi, da quei legami associativi, da quel sistema clientelare e servile è certamente difficile... ma riuscire nel proprio piccolo a fare ciò, rende sicuramente fieri di poter continuare a vivere in maniera dignitosa... questa propria vita!!!  
Nella vita ci sono due generi di persone: i cattivi e i buoni; i secondi nascono per dare esempio.
Rocco Chinnici

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo