Translate

domenica 2 ottobre 2016

Incredibile a Catania: finalmente fioccano le multe per divieto di sosta!!!

Se non l'avessi visto con i miei occhi... non ci avrei mai creduto!!!
Passeggiavo su Via S. Euplio e mi sono accorto che su alcune macchine posteggiate in doppia fila, erano state poste nei tergicristalli, copia dei verbali d'infrazione...
Dopo aver svolto alcune commissioni, mi sono ritrovato in Corso Sicilia ed anche lì... tra doppie e triple file, le contravvenzioni fioccavano ovunque!!!
Ho pensato... ma cosa sta succedendo a Catania...???
A cosa è dovuta quest'improvviso contrasto alla maleducazione, cos'è... forse il Comune ha necessità d'incassare denaro ed allora ha messo (finalmente) in moto tutto il corpo dei vigili urbani???
D'altronde... non so come spiegare altrimenti, questa nuova iniziativa di contrasto...
Comunque, proseguendo per Via Carlo Felice Gambino e attraversando Via Santa Maria di Betlem... (una strada quest'ultima... dove ogni giorno vi è una seconda fila posteggiata per 12 ore al giorno, senza che mai nessun vigile, faccia qualcosa per evitare quell'abuso...), noto come in tutte le auto posteggiate in doppia fila, vi è presente un verbale di contestazione...       
Sono tutte multe per divieto di sosta, anche perché questo rappresenta -visti gli aumenti dei pedaggi nelle strisce blu- il fenomeno quotidiano preferito dai miei concittadini, che sono sempre più alla ricerca di spazi vuoti, lasciati liberi dal Comune, che consentono per l'appunto di parcheggiare la propria auto senza alcuna preoccupazioni e soprattutto senza dove scucire un euro...
Tra i tanti problemi che assillano ognuno di noi... in particolare se questi sono automobilisti, occorre sommare quella mancata serenità nel dover ricercare una preziosa sosta libera... in questa nostra città.
Se a quanto sopra inoltre s'accorpa la presenza dei cantieri stradali che limitano la possibilità di sosta a quei veicoli... ecco che la disperazione degli automobilisti, raggiunge il massimo d'espressione!!!
Si parla sempre di realizzare parcheggi multi-piani, di trasformare alcune piazze, di riconvertire spazi inutilizzati... ma quando si tratta di compiere quelle opere, non si conclude mai nulla o meglio, si fanno passare progetti privati -presentati in maniera celati per realizzare attività commerciali - e successivamente fatti passare per parcheggi pubblici, dopo aver "imbruttito" la bellezza di quelle nostre piazze!!!
Comunque, finalmente sono giunto alla mia auto... ed anche lì accanto, su un auto posta in doppia fila... c'è esposta una contravvenzione!!!
Proseguo... ma all'improvviso lo sguardo cade su quella contravvenzione, m'incuriosisce per come è scritta... la prendo, la leggo e mi accorgo che è il fac-simile di un "Verbale di contestazione"...
C'è scritto: violazione del codice del divertimento; se questa fosse stata una vera contravvenzione avresti dovuto pagarla... con la stessa cifra  invece, potrai cederti un paio d'ore di spensieratezza ogni mese con il "Teatro dei Saitta"...
Ecco spiegata quella misteriosa ripresa di legalità nella nostra città e chissà se forse in quel Teatro di Via Sassari, tra risate a crepapelle... non si discuta concretamente per risolvere la questione dei parcheggi, di quelle inesistenti contravvenzioni, della possibilità di adibire a parcheggio quegli inutili piazzali della città e chissà se forse... tra un momento d'ilarità ed un sonoro e prolungato gemito... sia possibile concretizzare qualche idea concreta, che realizzi qualcosa di positivo per dare nuovo impulso alla risoluzione dei problema di questa città...
Sperare nelle capacità di chi dovrebbe compiere quel miracolo è quantomeno difficile, se non impossibile: dopotutto, se non vi è stata mai la volontà di riuscirci in tutti questi anni, non si comprende perché, dovrebbero raggiungere quei risultati proprio adesso!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo