Translate

martedì 28 marzo 2017

In Italia si diventa ministri giocando a calcetto, con Renzi e Gentiloni...

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha provato a giustificarsi: "Voglio chiarire che non ho mai sminuito il valore del curriculum e della sua utilità".
Ed allora a differenza di quanti oggi lo attaccano - con ragione - su quelle sue dichiarazioni, io voglio dedicarmi proprio a quel cosiddetto "curricula vitae" per valutare senza alcuna preconcetto, quelle proprie capacità ed ecco cosa ho trovato ( fonte Wikipedia):
Si diploma a Imola come agrotecnico ( sarebbe interessante sapere con quale voto... ma questo manca, non sara certamente un 60/60 o quantomeno un voto lì vicino...)... di Università non se ne parla... e quindi nessuna specializzazione, master, ecc... 
Ed allora si è scelta la via più breve ed anche la meno faticosa, quella della politica!!!
Si iscrive al Partito Comunista Italiano, diventa assessore comunale all'Agricoltura e alle Attività Produttive dal 1976 al 1979...
Quindi dal 1982 al 1989 è segretario a Imola del PCI...
Successivamente entra nel Consiglio della Provincia di Bologna con il Partito Democratico della Sinistra...
Per chi come me, nato a Bologna, sa benissimo che la regione Emilia Romagna, basa qualsivoglia tipo di rapporto, anche il più ininfluente, attraverso una semplice tessera "rossa"... chi non la possiede, non va da nessuna parte!!!
Passano gli anni, è diventa (molto probabilmente a causa dei ribaltamenti politici di quel periodo) "indipendente". 
Dal 1992 al 2000 è presidente di «Efeso», un ente di formazione (abbiamo visto in questi anni quanto poco siano serviti questi enti, che di formazione non possiedano nulla, se non dividere posti di lavoro e sprecare migliaia di denaro pubblico a quei cosiddetti "formatori"...), quindi, fino al settembre 2000 è presidente della Legacoop di Imola, per poi divenire presidente della Legacoop Regionale Emilia-Romagna e vicepresidente Legacoop Nazionale, di cui è ancora dal 2002 presidente...
Nel febbraio 2013 diviene presidente dell'Alleanza delle Cooperative Italiane...
Ecco quindi che dopo questo esaltante "curriculum vitae"... realizzato passando da una "COOP" all'altra, usufruendo di quei soliti posti suddivisi tra i "rossi" raccomandati del partito... ecco che, tra una partitella e l'altra di calcetto, con i vecchi del partito, ma soprattutto con quelli nuovi, ecco che nel 2014 è stato designato Ministro del lavoro e delle politiche sociali nel governo Renzi...
Inoltre, il 23 aprile dello stesso anno, sono state delegate ad egli, le funzioni di Presidente del Consiglio dei Ministri in materia di politiche giovanili e servizio civile nazionale, politiche della famiglia e integrazione...
Nota particolare, questo Sig.re dal CV "meraviglioso", percepiva come presidente di "Legacoop" nel 2012 ben 192.623 euro, ben più di uno stipendio di un ministro, (dati resi noti per legge nel maggio 2014)
Nel 2014, avvalendosi dei fondi dell'Unione europea ha varato un pacchetto di provvedimenti a garanzia giovani, oggetto di molte contestazioni e ai quali ovviamente nessuno di quei giovani riesce ad inserirsi... se non i soliti parenti e amici del "calcetto"....
Ovviamente per i meriti di cui sopra, il 12 dicembre del 2016 è stato riconfermato alla guida del ministero dal nostro Presidente del consiglio, Gentiloni.
È sposato con Anna Venturini, anche Lei dedicata alla politica, in qualità di assessore nel Comune di Castelguelfo...
Per concludere, sto pensando che forse è il momento di farmi dare dal mio caro amico Gioacchino di Palermo, quella sua tessera "rossa", non del partito... ma quella plastificata, la stessa che utilizza nei campi di calcio/calcetto, durante quelle sua direzione di arbitro... 
Si, sarebbe perfetta per espellere dal campo questi giocatori,  che ormai da troppo tempo, frequentano questo campo della politica, dimostrando per l'appunto con quel loro "curriculum vitae", una vera e propria inadeguatezza ( basti vedere difatti, le condizioni in cui si trova oggi il nostro paese...) e senza essere capaci (diceva bene mio padre...) "di disegnare una O... senza il bicchiere"!!!
Ma d'altronde se sono queste le "riserve" che sono state messe in campo a giocare la nostra partita... perderemo sicuramente!!!
Non dimentichiamo che questa è gente disinteressata a giocare per noi, ma che sono lì... per l'appunto in quel campo di calcetto, esclusivamente (per come ha fatto intuire il ministro), per proporsi per un posto di lavoro...
Ed allora, quali aspettative ci possiamo augurate da questi signori...??? Ah... si dimenticavo, tifiamo "FORZA ITALIA"!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo