Translate

venerdì 3 marzo 2017

L'Avv. A. Fiumefreddo da il meglio di se: "indagati 9 dipendenti di Riscossione Sicilia"!!!

Ma non sarà che i parlamentari regionali siciliani usufruiscono di eventuali agevolazioni? 
Ebbene sì!!!
Secondo l'ultima indagine della procura di Catania in tre avrebbero avuti particolari trattamenti di favore illegittimi da parte di Riscossione Sicilia.
L'inchiesta ha portato ad indagare nove persone, tra cui agenti, funzionari e dirigenti della società in servizio presso la sede provinciale di Catania. 
La procura contesta ad ognuno di loro, abuso d'ufficio in concorso e continuato ed ipotizza un danno erariale di quasi 390.000 euro...
Vi chiederete chi sono questi signori che la dea bendata a voluto essere beneficiari di quel particolare trattamento, eccoli: il primo (stando alle risultanze dell'inchiesta coordinata dal pubblico ministero Fabio Regolo), è Nello Musumeci, sì proprio lui... il leader del movimento "DiventeràBellissima", uno dei candidati al centrodestra di cui proprio alcuni giorni fa avevo parlato per quel ruolo di governatore della nostra Regione...
Il secondo è per il sottoscritto una vera sorpresa, trattasi di Nino D'Asero, attuale capogruppo del Ncd all'ARS e per ultimo Raffaele Nicotra, deputato regionale del Partito Democratico...
Secondo l'indagini avrebbero usufruito di alcuni benefici illeciti, quali la chiusura di procedure esecutive di pignoramento presso terzi, malgrado non avessero ancora estinto i debiti con Riscossione Sicilia...
Avevo scritto alcuni giorni fa su "figli e figliastri" o ancor meglio su "furbi e fessi" e quanto sto leggendo in questi giorni dimostra che qualcosa in quell'Agenzia di riscossione non funzionava...
Riprendendo... sembra che il Nicotra avrebbe goduto della cancellazione di un fermo amministrativo di un veicolo e della chiusura di una procedura esecutiva di un pignoramento immobiliare, pur avendo ancora debiti col fisco...
Per fortuna che  l'attuale amministratore unico di Riscossione Spa, l'avvocato Antonio Fiumefreddo, non ha paura di quel sistema clientelare/mafioso presente in molti nostri uffici delle PA... ed è riuscito a far emergere queste cosiddette "agevolazioni" illegittime... presentato esposti e denunciando questi illeciti pubblicamente...
Sembrerà strano, ma da noi, se le notizie (se pur denunciate presso gli organi competenti) non giungono a media... vengono il più delle volte occultate!!!
Ovviamente i tre deputati negano le accusa ed in particolare proprio il Dott. D'Asero ha dichiarato di non avere mai ricevuto istanze di pignoramento e quindi, non avrebbe mai potuto beneficiare di alcun favore. 
Nicotra si considera "sdegnato" e si dice estraneo ai fatti che lo vedrebbero coinvolto e analoga considerazione fa l'On. Musumeci che parla di una legittima rateizzazione...
Ritengo che in questi casi, la cosa più semplice è presentare una querela contro l'Agenzia di Riscossione direttamente al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catania... e consecutivamente fare conoscere ai media quanto effettuato.
Soltanto così, noi semplici lettori, potremmo dubitare che quanto denunciato dall'Amministratore Unico della società di riscossione possa essere errato... perché altrimenti diventa veramente difficile credere al contrario...    
L'amministratore ha comunque dichiarato che "avvierà le procedure di licenziamento per quei dipendenti "infedeli" attualmente indagati per avere cancellato le tasse a quei deputati regionali all'Ars... 
Tralascio i nomi di tutti gli indagati... speriamo soltanto che finalmente si proceda in maniera corretta alla richiesta di quanti devono all'Agenzia di Riscossione, centinaia di migliaia di euro, ancor prima di pensare di richiedere poche centinaia di euro a quei poveri disgraziati che oggi si ritrovano senza lavoro, con gravi problemi economici e certamente familiari...
Speriamo che dopo quanto sopra... non si giunga -come solitamente avviene da noi- ad allontanare l'attuale rappresentante legale dell'Agenzia, per sostituirlo con il classico nominativo, affiliato a quel "sistema corrotto" che ben conosciamo e che permette ai soliti "amici degli amici" di favorire e dare concretezza a quegli illeciti con i quali finora ( da quanto sembra dalle indagini in corso...) si è convissuto...   

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo