Translate

martedì 24 gennaio 2017

Altro che Ora legale e Ora solare, qui da noi, chiù scuru di mezzanotti... non po fari!!!


Ieri sera ho visto il film di Ficarra e Picone, "L'ora Legale"...
Nel vederlo si è praticamente materializzato in una sola sceneggiatura, quanto in tutti questi anni... vado ripetendo!!!
La rappresentazione di noi siciliani in quel film è perfetta e nel dire questa frase... mi dispiace, perché so anche di quante persone perbene è costituita questa nostra terra...
Ma purtroppo, anche molti di essi, quando si tratta di rinunciare ai propri interessi per quelli della collettività, sembrano entrano in crisi, è come se scattasse in loro, una scintilla di perfida invidia...
Non so dirvi da cosa dipende, sarà forse per quel concetto tutto nostro di vera e propria "sopravvivenza", sarà colpa di questa attuale condizione disperata, che ci porta forse ad essere, così come siamo...
Vorrei farvi un esempio, proprio di alcuni giorni fa...  
In un canale Tv, veniva trasmesso un programma piacevole; è presentato da Alessandro Borghese e si occupa di promuovere e quindi premiare, un ristorante scelto tra quattro, in un determinato luogo caratteristico: vince chi ottiene il maggiore punteggio...
I punti vengono dati a turno da ogni ristoratore ed il presentatore (che è anche un ottimo chef...) si riserva di dare l'ultimo voto, premiando così, con un importo di €. 5000,00 (da spendere nella propria attività), il ristorante che avrà raggiunto il punteggio migliore...
Vi starete chiedendo... ma cosa centra questo con il film di cui sopra??? 
A prima vista, si potrebbe pensare che si stia parlando di due argomenti distaccati ed invece, provo a mostrarvi come il ragionamento calzi perfettamente e di come questi due esempi siano tra essi collegati...
Difatti, la trasmissione prendeva a caso, quattro ristoratori, indovinate un po'... proprio di Catania!!!
Ora, mi verrebbe di dire... non sempre si ha la fortuna di godere di una pubblicità come questa, aggiungerei per di più gratuita, una gran bella vetrina... non c'è che dire (mi ricorda tanto un mio caro amico "chef" Sergio, che alcuni anni fa collaborava su La7, in una delle prime trasmissioni sulla cucina... "chef per un giorno"; era quella trasmissione nella quale venivano invitati alcuni ospiti dello spettacolo, per preparare loro - aiutati dagli esperti presenti- alcuni propri piatti, i quali venivano successivamente valutati da tre importanti giudici...), non capita spesso d'essere "famosi" anche soltanto per un giorno e poter lasciare così, un marchio indelebile, di quella propria esperienza...
Una importante iniziativa che potrà apportare certamente, a ciascuno di essi (dal vincitore all'ultimo arrivato di quella classifica), una discreta popolarità, ancor più del premio messo in palio...
Verrebbe a chiunque di noi da pensare che questi quattro ristoratori, sono stati fortunati ad essere stati scelti, considerati i tanti colleghi presenti in città... e potendo certamente aggiungere a fine competizione: "è stato bello partecipare"!!!
Ed allora, il primo pensiero che ognuno di essi avrebbe dovuto avere (non per voler essere fazioni) era quello quantomeno di provare ad essere corretti, a giudicare quanto fatto dai loro colleghi "concorrenti" in maniera obbiettiva, suggerendo eventuali critiche di miglioramento, ma riconoscendone anche i meriti per quell'impegno profuso e per la dedizione con la quale operano presso le loro location, sapendo soprattutto ( essi stessi), a quante difficoltà si è costretti, pur di tenere aperti una attività di ristorazione, in una città come questa nostra...
Inoltre, tra siciliani, verrebbe spontaneo pensare di gratificare quegli stessi colleghi, con i quali certamente si avrà modo d'incontrarsi, e chissà, in un prossimo futuro, ci si potrà confrontare o realizzare insieme manifestazioni culinarie, ecc., ampliando e indirizzando così verso ciascuno di essi, quel consenso che in questo momento è fortemente diversificato a causa dei tanti gestori presenti...
Quindi, pronunciarsi a favore di ciascuno di quei diretti antagonisti, non avrebbe fatto altro, che influenzare positivamente noi telespettatori, verso ognuno di quelle realtà, anche solo per provarle una volta... in quanto novità.
Ed invece, ecco emergere quel nostro "essere" siciliani, già, quel volersi interessare del proprio orticello, premiando primi di tutti se stessi e poi forse... chissà... anche quello degli altri!!!
Ognuno di essi ha cercato con astuzia ed in ogni occasione, di tirare acqua al proprio mulino, attraverso giudizi al di sotto della sufficienza, cercando così facendo, con quelle loro azioni, di limitare e/o disapprovare quanto compiuto dai rispettivi (tre) concorrenti, analizzando quelle pietanze in maniera irrispettosa e infierendo sulle rispettive attività, già duramente colpite... sia dalle numerose imposte dello Stato che dalla grave crisi economica e chissà se a quanto sopra,  non va sommata altresì... quella cosiddetta "mano occulta"!!!
Se dovessi giudicare ognuno di loro da quella trasmissione, credetemi... ho difficoltà a sceglierli, eppure, sono convinto che ognuna di quelle attività, togliendo quei limitati giudizi espressi, meriti un 10 pieno, solo per il fatto... che ci stanno provando!!! 
Ecco, spero con quanto sopra, di essere riuscito a trasmettervi questo mio rammarico...
Il punto, è che non si può pensare sempre di farsi i fatti propri, sperare che ci sia chi faccia la propria parte, mentre di contro noi... restiamo a guardare gli eventi...
Sperare come fa "Ficarra" nel film... di salire sul carro dei vincitori, per poterne come sempre approfittare, comprendete da Voi quanto non sia giusto e neppure corretto, perché essere persone perbene, significa esserlo sempre ed in ogni circostanza... 
Non si possono cambiare le lancetta dell'orologio, portarle una volta sull'ora legale ed un'altra volta sull'ora solare, a seconda delle circostanze o di come si viene coinvolti nei propri interessi personali...
D'altronde, dovreste sapere perfettamente come le persone di quel film, quelle di cui avete così tanto riso, sono l'esatta rappresentazione di ciascuno di "Voi" poiché riproducono esattamente tutte quelle azioni che quotidianamente andate compiendo e credetemi... vi è poco da ridere!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo