Translate

venerdì 13 gennaio 2017

Ecco... questa è la lista di quanti sono ricattabili!!! - Parte Seconda

Ma com'era possibile che i nomi di ciascuno di essi, fossero lì... di un bel colore, rosso fiamma, doveva esserci un errore... 
Osservando con attenzione quelle pagine, fece per di più una scoperta sensazionale...
Concentrando il proprio sguardo su un nome, comparivano all'improvviso come dal nulla... dei segni, ciascuno di essi era in movimento, come fossero linee di collegamento, le quali partendo da un nome, andavano a connettersi con altri nomi... di pagine diverse, quasi fossero connesse tra loro, in un modello d'organigramma 3D...
Seguendo quel percorso egli scoprì come, taluni soggetti che stava esaminando, fossero collegati ad altri, i quali, quest'ultimi, rappresentavano per l'appunto la parte residua di quel gruppo di nominativi, che aveva iniziato a controllare... 
Ed ancora, concentrandosi e seguendo con il dito quelle linee in movimento, giunse sul nome nel quale era posizionato quell'indizio finale, e come d'incanto (quasi fosse quel vecchio libro... una lavagna elettronica) si aprì una nuova pagina...
All'interno di questa, comparivano una serie di notizie, documenti, fotografie, allegati, già sembrava di essere all'interno di un'enciclopedia multimediale...
Da quelle fonti, comprese come ognuno di quei nomi da egli ricercato, fosse di per se colluso agli altri e di quanto quelle loro azioni, fossero state funeste...
Quei segni difatti, mostravano al lettore, quella loro disonestà morale!!!
Pensava tra se e se: "non si tratta d'essere stati sleali durante la propria vita pubblica (ad esempio espletando i propri incarichi professionali nel lavoro o nella politica), ma bensì d'essere stati falsi, anche in quella privata, quella sfera emotiva rappresentata dai familiari, dagli amici e certamente cosa ancor più grave, da se stessi con il proprio credo...".
Già, perché quando si tradisce... si tradisce è basta, sapendo a priori che ciò che si sta compiendo, attraverso quelle azioni sleali... non potrà essere giustificato!!!
Certo riflettendo... provava a discolpare gli sbagli personali, riteneva infatti che si potesse dare rimedio a quelli, cercando ad esempio di non ripeterli più; diversamente, nella vita pubblica, quanto compiuto, restava indelebile e non vi era alcuna garanzia, che quei segreti,restassero impuntiti o celati per sempre!!!
La considerazione, faceva riferimento a quelle collusioni realizzate; quest'ultime infatti, essendo state compiute in collaborazione con altri soggetti, quei cosiddetti partner "d'affari", erano in qualunque momento a rischio: qualcuno di essi, avrebbe potuto barattare quelle informazioni comuni per ricevere una eventuale contropartita o viceversa per chiedere in cambio qualcosa per se, in cambio di quel "silenzio"...
Da quell'alleanza consolidata si comprendeva come ognuno di loro, fosse di fatto legato a quel sistema corrotto e secondariamente, che da quel tavolo, non era consentito alzarsi e andarsene...
Era così che veniva trasferita negli anni (da padre a figlio) quella sorta di omertà "generazionale", nella quale ognuno di essi, segretamente, si legata a quel sistema associativo di carattere clientelare, politico, imprenditoriale e mafioso...
In quello scambio di favori, ciascuno faceva quanto richiesto ed otteneva in cambio un qualche vantaggio personale...
C'era chi lo faceva per soldi, chi per carriera, chi per dare un "posto fisso" ai propri figli, chi per ricevere una pensione d'invalidità (se pur ingiusta) e via discorrendo, l'importante era per tutti... ottenere qualcosa.
Loro  d'altronde, dovevano fare in modo che quel sistema non s'inceppasse, obbligando per l'appunto chiunque a sottomettersi e richiedendo quotidianamente di "oliare" quella macchina (corruttiva), affinché quanti erano lì ad esigere... ricevessero quei vantaggi richiesti, mentre loro di conseguenza, incassavano quanto percepito in maniera illegale, per poterli quindi suddividerli, con gli "amici degli amici"!!!
Leggendo quelle interconnessioni, scoprì che quando si voleva agevolare il percorso di una pratica, quando vi era la necessita di un aiuto esterno, ecco in tutte quelle particolari occasioni (e in molte e molte altre...) bisognava pagare o quantomeno compensare, mettendo se stessi a disposizione di quel sistema corrotto!!!
Il giudice, leggendo quelle procedure truffaldine, rimase alquanto sorpreso dalla semplicità con la quale venivano applicate e di come queste fossero ben "camuffate"...
Frodi intere perpetrate a danno di soggetti deboli o anche alle stesse Istituzioni, che a loro insaputa, garantivano l'esecuzione di quelle truffe, estorsioni, concussioni, richieste di tangenti e varie... 
Nel leggere quel libro si sentiva amareggiato perché riconosceva, nel voltare quelle pagine, molti nomi noti, tra conoscenti e ahimè anche familiari...
Ma soprattutto, i nomi che l'avevano in maggior misura sorpreso, erano quelli di taluni suoi colleghi, magistrati anch'essi o Presidenti di sezioni del Tribunale...
Continuando a leggere tra quei nomi, vi erano uomini e donne delle Istituzioni, forze armate, polizia, custodi, amministratori giudiziari, avvocati, cancellieri, segretari, tutte persone insospettabili, che però - secondo quel libro - erano di fatto... "venduti"!!!
Egli sapeva quanto quel libro fosse veritiero... e di come ognuna di quelle parti, non avesse subito alcuna modifica, ma cercò egualmente di determinare una eventuale prova di ciò...
Riflettendo su alcuni recenti episodi, ne ricordò uno; era a conoscenza di quell'avvenimento, in quanto -pur non avendolo seguito in prima persona- ricordava perfettamente quanto fosse accaduto e cosa era stato in quel processo determinato...
Comparò quindi quei dati, con quelli riaffiorati nella sua mente e finalmente comuna prese ora -grazie a quel libro- i reali motivi che ne avevano determinato quel ribaltamento di giudizio...
Ormai il giudice aveva ricevuto dal libro le risposte ed aveva compreso, in quali modi quel procedimento, avesse ricevuto una corsia privilegiata...
Ognuno di quegli "associati" infatti, aveva svolto alla perfezione il proprio "compito" e qualcuno sopra essi, come un Direttore d'orchestra, ne aveva diretto alla perfezione le fila...
Vi starete chiedendo come aveva fatto??? Semplice... erano tutti ricattabili!!!
Fine Seconda Parte
P.s.
Si precisa che ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale. 

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo