Translate

venerdì 20 gennaio 2017

Un albergo che non doveva esserci...

Per fortuna vi sono dei superstiti...
Sono in dieci, tra questi sono stati estratti dalle macerie e dal ghiaccio, quattro bimbi...
In questo momento il nostro pensiero dovrebbe andare esclusivamente a quei ragazzi, a quelle coppie, ai familiari in trepida attesa, a quanti tra le forze dell'ordine, protezione civile e volontari, stanno cercando di trovare altre persone vive, ma io ho molta difficoltà ad accettarlo...
In questi due giorni ho sentito dare la colpa del disastro al terremoto e alla slavina, ma nessuno ha voluto accennare al vero problema: quel Hotel di Rigopiano non doveva starci lì...!!!
Mi dispiace dover toccare sempre e continuamente la stessa storia, ma leggendo quanto di seguito, comprenderete meglio questa mia "incazzatura"...
Di cosa parliamo...??? Di quegli abituali abusi edilizi, dei soliti progetti non autorizzati e poi sanati e via discorrendo... fino alle morti di questi giorni!!!
Un casolare rurale, un'area fino ad allora adibita a pascolo del bestiame, inserita in un'area naturalistica protetta. che all'improvviso si trasforma in Resort... un lussuoso Hotel con tanto di SPA a 1.200 metri di quota...
Una vicenda iniziata ben otto anni fa, quando il procuratore di Pescara, Gennaro Varone, aveva ipotizzato un passaggio di denaro e di posti di lavoro (fateci caso... alla fine sono sempre quelli che girano,,,) in cambio di un voto favorevole per sanare quell'occupazione abusiva del suolo pubblico e chissà quanti altri privilegi e omaggi saranno stati concessi negli anni a quei soggetti e ai loro familiari... 
Una storia infinita, conclusasi a novembre 2016, con l'assoluzione di tutti gli imputati perché "il fatto non sussiste"!!!
Sì... il fatto non sussiste, i morti invece sì e sono lì per colpa loro!!!
Per quel processo finirono indagati (ex): sindaci, assessori, consiglieri comunali ed alcuni imprenditori...
Ed allora, come ormai consuetudine di questo paese, c'è l'usuale denaro che gira... quelle evidenziate corruzione, i regolari finanziamenti ai partiti e le assunzioni per i soliti amici e familiari, ecc... ma come ha detto la sentenza: IL FATTO NON SUSSISTE!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo