Translate

sabato 31 marzo 2018

A proposito di cave: un imminente terremoto???

Riprendendo quanto ho scritto nei post precedenti, mi ha sorpreso come molti utenti hanno considerato interessante gli argomenti portati in evidenza...
Tra questi lettori, mi ha particolarmente colpito "Matematico" che, sempre secondo sue fonti - purtroppo il sottoscritto non ha potuto verificare in questi giorni, in quanto si trova fuori sede - ha preannunciato un imminente "terremoto" all'interno del settore cave... in particolare per alcuni colletti bianchi, che operano nelle amministrazioni regionali...
Si parla nella comunicazione di Sedi rappresentative distrettuali, quali quelle di Palermo, Caltanissetta e anche Catania... 
In effetti, in questi anni, si è parlato molto di rifiuti, in particolare proprio alcuni giorni fa, con le inchieste fatte emergere dalla Procura etnea, che ha portato alla luce giri di malaffare, con fiumi di denaro intascati da corrotti "colletti bianchi" e vere e proprie collusioni, a tutti i livelli istituzionali...
Ma stranamente, poco si legge sulle cave, sui movimenti terra, sulla gestione di rifiuti in cave dismesse, sui recuperi ambientali, su gli impianti industriali a servizio delle attività estrattive, ecc... come se tutto ciò, fosse all'obbligo di omissis!!!
Difatti, se cercate sul web la voce "cave" o quant'altro, vedrete che si fa riferimento alle sole lavorazioni in genere, ai manufatti artistici o di arredo urbano, insomma, a tutto ciò che può essere realizzato con la pietra pregiata che si estrae da molti giacimenti della regione Sicilia (marmo, calcareo, pietra lavica, ecc...).
Ebbene, secondo le varie segnalazioni giunte al sottoscritto - in particolare da quando ho aperto nella  pagina home, il link "DENUNCIA", emergerebbe uno spaccato inquietante, sulla gestione pubblica del settore cave, pur sottolineando che la maggior parte degli esercenti e dei funzionari addetti al controllo, risultano essere ligi al proprio dovere e al rispetto delle normative previste e al rispetto di tutti i codici deontologici esistenti per la materia ...
Per esempio, emerge che alcuni funzionari regionali, siano stati colpiti da provvedimenti giudiziari (ancora in corso), eppure il codice etico e di trasparenza, prevede che queste figure, affinché operino nei propri uffici, debbano dimostrare di essere quantomeno integre, da un punto di vista morale e come si suol dire, debbano possedere la fedina penale "limpida e immacolata"...
D'altronde, l'essere inquisito non significa essere colpevole, perché bisogna sempre attendere il verdetto giudiziario finale... 
Ma nel frattempo, sarebbe opportuno, che all'interno di quell'ufficio, il funzionario responsabile, venisse provvisoriamente allontanato, nelle more degli accertamenti giudiziari...
Altrettanto inquietante, è quello che emerge dal cosiddetto conflitto d'interesse, ovvero, dipendenti pubblici, addetti al controllo delle cave, che attraverso componenti familiari, gestiscono affari commerciali con gli stessi esercenti di cave...
E' come immaginare un finanziere che viene inviato dal proprio superiore a controllare una attività commerciale, intestata casualmente al suocero del proprio figliolo... sposato per l'appunto con la figlia dell'imprenditore...
Nulla di male ovviamente, non è messa in discussione l'integerrima professionalità del finanziare, ma quantomeno, egli sarebbe tenuto a segnalare il conflitto d'interesse al proprio superiore, se non lo dichiarasse, sarebbe di fatto, un'omissione piuttosto grave!!!  
Ma non è finita qui... 
Mi sono giunte ulteriori segnalazioni, dove alcuni professionisti tecnici del settore, vengono introdotti nella gestione delle cave, per segnalazione o meglio -come qualcuno mi ha scritto- per  "sopraffazione", un modo come un altro, affinché venga imposto, il volere di quel funzionario controllore...
Questo metodo coercitivo, mi ricorda tanto il modus operandi di "cosa-nostra" nei cosiddetti cantieri edili, dove il capo area del quartiere impone all'impresa aggiudicataria l'assunzione di alcuni suoi professionali "picciotti", specializzati nel settore della pesca, agricoltura ed ovviamente "caccia"...
Insomma, un modo collaudato per promuovere risorse umane "specializzate💀" ad esercitare un controllo "indiretto" su quelle attività di cava...
Per cui, non sarebbe quantomeno corretto che l'amministrazione regionale pubblicasse on-line i casellari giudiziari di tutti i funzionari addetti a tale settore??? 
Non sarebbe altrettanto corretto, che la stessa amministrazione accertasse eventuali conflitti d'interesse degli stessi, di cui possibilmente ne è già a conoscenza???
In questo modo, si potrebbe ovviare a tutte quelle lamentele e denunce inviate p.c. al sottoscritto, affinché lo stesso non debba successivamente trasmetterle - attraverso l'Associazione di legalità che in qualità di delegato per la provincia di Catania rappresento e quando queste dimostrano di possedere i requisiti necessari, per l'apertura di una eventuale inchiesta giudiziaria - agli organi di competenza... 
Oppure debbo credere, che abbia ragione il mio lettore "Matematico", quando mi preannuncia un imminente terremoto???

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Se mi vuoi seguire, inserisci qui la tua email:

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo