Translate

sabato 26 settembre 2015

e le chiamano... "energie rinnovabili"

Questa dell'energie rinnovabili ha rappresentato l'ennesima bolla di sapone...
Già, erano in tanti a promettere risparmi energetici e soprattutto vantaggi economici, quest'ultimi, derivanti dalla produzione di fornitura elettrica attraverso pannelli solari o pale eoliche...
Per cui, quanti hanno realizzato dei piccoli impianti ad uso domestico per la propria abitazione, si ritrovano adesso istallati dei pannelli superati tecnologicamente e con una produzione reale, molto inferiore rispetto a quella dichiarata dai produttori...
Invece, quanti si erano dedicati a concedere in affitto i propri terreni (per la realizzazione di tali impianti), si ritrovano adesso a non essere stati pagati (speravano infatti d'incassare fino a 30 mila euro l’anno ad ettaro) e non solo, avendo un contratto con queste società - quasi tutte estere - non possono, per il periodo prestabilito (di solito minimo di 10 anni), provvedere al riutilizzo del proprio fondo...
All'inganno quindi... la beffa, infatti, alla fine del ciclo, questi cosiddetti moduli... (la loro capacita di produzione va difatti ogni anno sempre più diminuendo), dovranno essere rimossi, presso una discarica autorizzata (poiché fanno parte di quei rifiuti definiti "speciali") che oggi però non esistono e soprattutto avranno costi di smaltimento sicuramente esosi...
Si, a garanzia di questi interventi... sono state concesse delle fideiussioni (che ora però sono buone per essere utilizzate come "carta igienica") e quindi se non si provvederà a rimuoverli, ci dovranno pensare sicuramente i comuni, che poi provvederanno ad addebitarne i costi...
Nel frattempo, paesi come la Svizzera o il Lussemburgo e la stessa Germania, si sono arricchiti con l'energia rivenduta "gratuitamente" a loro, e noi in Italia, siamo rimasti con questi pannelli di cui già non godiamo di alcun beneficio ed a breve non sapremo nemmeno dove smaltirli......
Bisogna aggiungere inoltre che, tra coloro che sono stati truffati, non ci sono soltanto i proprietari terrieri, ma anche quanti con le loro società, hanno provveduto a fornire e realizzare i lavori per la messa in opera degli impianti (fornitori, appaltatori e subappaltatori) ed anche liberi professionisti, tecnici necessari alla redazione ed alla presentazione di tutte quelle documentazioni occorrenti le necessarie autorizzazioni  da parte dei Comuni... 
Ed ora quindi, nel trovarci a passeggiare, non vediamo più quei panorami a cui eravamo un tempo abituati, ma assistiamo al proliferare di nuovi strutture artificiali, dove, alle distese di prati (più o meno verdi), laghetti naturali e vette di colline/montagne, vi sono ora... pannelli solari e pale eoliche, il più delle volte "statiche", ma soprattutto fastidiose e deleterie, non solo per l'emissione di suono a bassa frequenza generata, ma soprattutto, per le collisioni prodotte con gli uccelli migratori...
Certo se questi incentivi statali, fossero stati dati ai cittadini, v'immaginate cioè se lo Stato avesse permesso gratuitamente o con costi minimi per la realizzazione di quest'impianti a livello domestico, rendendo così possibile l'utilizzo di questa energia pulita ed eventualmente l'eccedenza restituirla al sistema energetico nazionale...
Bellissimo... già sarebbe un'utopia fantastica se quanto sopra. fosse stato concretamente realizzato, minore costi per il nostro paese, in particolare per l'acquisto di forniture, quali carbone, petrolio e gas e minori tasse per i cittadini, nuove opportunità di lavoro, ma soprattutto, un'ambiente più pulito!!!
Ed allora, per quale ragione i nostri governanti o chi manovra loro (industriali "rapaci"), ha preferito adottare politiche quali la realizzazione di grandi impianti industriali (per farne beneficiare a quei pochi gruppi...), a differenza di propositi alternativi, cui di contro, avrebbero potuto beneficiare tutti???
Ci risiamo... come sempre vi è il solito movente... il denaro, quello con il quale corrompere... la politica, i suoi uomini, amministratori della cosa pubblica che si rendono sempre più complici, di quel "sistema" ormai ben conosciuto, chiamato.... malaffare.
Ah... riflettendo... mi viene da aggiungere che dopotutto, questi personaggi "collusi", sanno sempre da che parte "tira il vento"!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo