Translate

giovedì 10 settembre 2015

Presidente della sezione misure di prevenzione, indagato per corruzione!!!

Potrebbe sembrare una bufala... ma così non è... 
La procura di Caltanissetta, ha notificato al giudice Silvana Saguto (presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo) e all'Avv. G. Cappellano Seminara (uno dei più affermati amministratori giudiziari, che per conto del tribunale gestisce i beni sequestrati alla mafia), un avviso di garanzia...
Inoltre, è stato notificato, anche un terzo provvedimento al marito del presidente Saguto, l’ingegnere Lorenzo Caramma, anch'esso, consulente di una società amministrata dall'Avv. di cui sopra...
Le indagini, hanno portato ad acquisire elementi di riscontro, in ordine a fatti di corruzione, induzione, abuso d'ufficio, compiuti direttamente dalla Presidente della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale, nell'applicazione delle norme relative alla gestione dei patrimoni sottoposti a sequestro di prevenzione, con il concorso di amministratori giudiziari e di propri familiari...
Alla faccia della giustizia... ormai non si sa più di chi fidarsi... e dire che questi, hanno anche il coraggio di parlare di mafia e di mafiosi...: non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati!!!
Perché quindi osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? 
O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? 
Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello...
Ora, per fortuna c'è chi denuncia pubblicamente... ed è per questo motivo che è scaturita l'inchiesta, anche perché, in mancanza di ciò, di una denuncia formale, le indagini forse... non sarebbero neppure partite e di questa vicenda "ignobile" non se ne sarebbe minimamente accennato....
Sembra ogni volta, di scoprire "l'acqua calda"... io l'avrò scritto migliaia di volte nel mio blog... e mi riferisco al giro d'affidamenti dei beni sequestrati/confiscati, accordati sempre, ai soliti "amici" professionisti, e permettendo a questi di beneficiare di parcelle d'oro (per centinaia di migliaia di euro...), garantendo nel contempo, consulenze ben retribuite... per i propri amici.
Proprio la Sicilia, in questo detiene un record e cioè quello del patrimonio confiscato (mai "degnamente" riadoperato dallo stato... ), ma gestito esclusivamente, per produrre compensi economici, per questa particolare "casta"...
A suo tempo, il prefetto Caruso, aveva sollevato dinnanzi alla Commissione antimafia, dubbi sull'affidamento degli incarichi... in particolare aveva citato proprio il caso della "Immobiliare Strasburgo" società confiscata dallo stato e che da anni, veniva gestita proprio dall'Avvocato Seminara, il quale (per tale incarico d'amministratore giudiziario), percepiva una parcella di circa 7 milioni di euro ed altri 150 mila euro, per essere anche presidente del consiglio di amministrazione...
Come si dice, controllore e controllato..., 
Certo dispiace sentire che, proprio la Presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi, che ritengo persona moralmente corretta e con cui ho avuto modo di rapportarmi, abbia dichiarato che non vi fossero elementi tali da inficiare la condotta delle singole persone... forse sarà stata per cautela o perché non esistevano prove che dimostrassero eventuali complicità, ma in ogni caso, nel dubbio, sarebbe stato meglio prendere dei provvedimenti o certamente impartire degli avvicendamenti...
L’indagine aperta dalla Procura di Caltanissetta sul tribunale di Palermo, darà modo ora, di poter verificare se anche in altre sedi giudiziarie, i rispettivi presidenti ed i suoi collaboratori, hanno, su questo settore delicato della gestione dei beni confiscati, operato in modo corretto o anch'essi si sono macchiati dei fatti di cui sopra..., aprendo così a possibili indagini,  nuovi scenari, che potrebbero rivelarsi ancor più clamorosi!!!
Non mi meraviglio più di niente... potrei essere stato anche "profetico" in questa mia ultima dichiarazione, ma considerato che la gestione di questi beni, rappresenta nel ns. territorio una quota preponderante rispetto alla media nazionale, trattasi difatti del 43%... Per cui,  miliardi di euro in mano dello Stato, che diventano una manna, per quanti sono - attraverso i loro incarichi - portati a gestirli...
La gestione di tali beni, per come finora è stata condotta, rappresenta una vera "ignominia", ancor più, poiché, realizzata da quegli stessi uomini, che lo stato aveva scelto e che avrebbero dovuto, almeno per principio, dimostrarsi retti ed incorruttibili...
Valori di lealtà ed onestà, che nei fatti, sono stati disattesi e che dimostrano - se ancora ci fosse motivo di dubitare - che non esistono persone oneste e persone ladre... ma entrambi, possono essere facce della stessa medaglia, egualmente corrotti e disonesti,  a seconda del tavolo a cui siedono...
Più questa mensa è bandita... e maggiore saranno le probabilità d'avere come ospiti quindi... dei delinquenti!!!
    

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo