Translate

martedì 1 settembre 2015

Zero virgola...

Zero virgola... qualcosa...
Ecco con quale valore sta crescendo il dato sull'occupazione...
Dobbiamo essere soddisfatti... perché secondo il nostro "cantastorie"... si tratta pur sempre di una crescita!!!
Ciò che però non viene detto e che la maggio parte di questi aumenti occupazionali, avvengono quasi sempre in Nord Italia e poco al Sud, dove invece... c'è ne sarebbe più bisogno... 
Per cui, in definitiva, tutto ciò non fa altro che aumentare quel divario che già esiste, tra le regioni del Centro-Nord da quelle del Centro-Sud... 
Ma dopotutto come si pensa di crescere dal momento che la maggiore voce è rappresentata dall'importazione, dall'aumento dei consumi e dalla mancanza d'investimenti esteri??? 
I nostri marchi più celebri sono stati ceduti alle multinazionali estere..., questi acquisita la maggioranza, hanno deciso di non produrre più nel nostro territorio, ma di trasferire nei loro paesi d'appartenenza le produzioni... per cui gli stabilimenti sono andati chiudendo e sono state solo mantenute le sedi logistiche, per l'arrivo e lo stoccaggio delle merci, ora assemblati all'estero, sia per i costi inferiori sulla manodopera, per i minori controlli, ma soprattutto per quelle normative fiscali meno severe e più vantaggiose... 
Per cui non si capisce di quale numeri positivi si parli..., qual'è l'entusiasmo che dovremmo avere..., a chi noi tutti dovremmo rivolgere un sentito ringraziamento per una ripresa ed una crescita che nei fatti non esiste... e che purtroppo - proprio per i motivi sopra esposti - non ci potrà essere... 
Ci vengono riproposte le solite "frasi fatte", quell'incoraggiamento ad andare avanti... sapendo fin d'ora, di non aver alcuna possibilità di ripresa... 
Infatti, ci si dimentica che, la scarsa crescita economica ed anche occupazionale è dovuta principalmente ai bassi livelli d'investimento di capitale, soprattutto, in quei settori chiave, come la ricerca e l’innovazione.
Quindi, se da un lato il tasso di disoccupazione è sceso al 12%,  quello giovanile resta sempre intorno al 40%  e dove sempre il Sud detiene il primato negativo con oltre il 20%...
Ed ancora ciò si nasconde e che, se da un lato c'è stato un incremento alla occupazione grazie alla riforma sul job-act, di contro, vi è stato un costo per incentivi di assunzione di ben 12,5 miliardi di euro... con un costo pro-capite di circa 50.000 euro e quindi questo teorico beneficio occupazionale... nella realtà ha finora contribuito a realizzare perdite... nei bilanci dello stato, considerato inoltre che, in molti, hanno proprio beneficiato di questa riforma per trasformare quegli stessi rapporti di lavoro, fino ad ora, irregolari....
Sono tutti dati falsi e che cercano di dare propaganda, ad un sistema e ad un meccanismo politico, che trova di volta in volta, interlocutori incapaci ed inadatti a risolvere i veri problemi di questo paese... ognuno di loro, da destra a sinistra, mostra quella inettitudine nell'affrontare in maniera oculata i cambiamenti di cui avrebbe  bisogno il mondo del lavoro... che oggi - a causa della globalizzazione - risultano essere totalmente diversi da quelli di trent'anni fa... 
Peccato osservare però come tra i nostri governanti... nessuno se ne sia finora accorto...

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo