Translate

martedì 24 novembre 2015

Poveri sì... ma felici...

Sono dell'idea che è sempre meglio non possedere molto nella vita... dopotutto non vorrei sostituirmi a chi possiede tanto e continua, durante il corso della propria vita, ad inseguire più di quanto già non possiede, lottando quotidianamente per evitare di perderlo e nel contempo dimenticandosi d'amare, quanto c'era di veramente importante!!!
Beati voi poveri, perché vostro è il Regno di Dio ( Luca 6,20b ) ma in questo momento, se agli italiani venisse chiesto di esprimere un qualche desiderio, in tanti certamente chiederebbero di diventare ricchi....
Dopotutto come dare loro torto, sapendo che il messaggio che più di ogni altro passa attraverso i media è quello di avere una vita agiata, potendo disporre di somme e beni, più di quanto si necessita normalmente...
La ricchezza fa gola a tutti... sia a quanti la possiedono che a tutti quelli che tentano giornalmente di conquistarla...
C'è da aggiungere inoltre che, la disponibilità economica, viene vista non solo, quale garanzia di una condizione di benessere, da godere e manifestare, ma soprattutto, propedeutica ad una probabile alterazione di quella serena condizione di salute, che potrebbe però con il tempo aggravarsi, trovando quindi, proprio in quelle strutture private a pagamento, quella efficienza che ora si crede manchi nelle strutture pubbliche...
Ma come si dice, quando viene l'ora... non ci sono primari o cure che possano fare miracoli e di esempi, nel corso della nostra vita, ne abbiamo visti tanti...  
Ma è altrettanto vero che... senza soldi non si mangia, ed allora qualcosa bisogna pure inventarsela, per non cadere in disgrazia... soprattutto quando manca un lavoro stabile!!! 
Ed è ciò che sta accadendo a più della metà delle famiglie siciliane...
Secondo le ultime "odiose" stime ( già perché al sottoscritto... da un cero fastidio vedere i miei conterranei posti sempre nelle ultime posizioni...) risulta che il 54,4% dei siciliani è povero!!!
Un dato quello del 2014... allarmante, anche se qualcuno festeggia perché in lieve calo rispetto al 2013 che era del 55%...
Siamo la regione più povera d'Italia... seguono Campania e Calabria!!!
E' un dato Istat, che mostra come il 26,0% dei siciliani vive in condizione di deprivazione ed il 40,1% è a completo rischio povertà...
I dati inoltre dimostrano sempre più, come la nostra meravigliosa terra, stia andando verso il completo dissesto economico... con una classe politica che perde il proprio tempo in discussioni futili, realizzando politiche di governo... inconcludenti!!!
Ma ben ci sta... dopotutto questo è quello che vogliamo, sottomessi... a subire gli altrui interessi...
La cosa assurda che andrà sempre peggio... guardate i nomi di chi si vuole ancora presentare alle prossime regionali o ancor peggio all'elezioni nazionali...
Siamo in presenza di soggetti riciclati, collusi da anni con questo sistema mafioso/clientelare che fa in modo che tutto resti inalterato...
Non mi si parli di orgoglio Siciliano... quello esce fuori soltanto in rare occasioni, il più delle volte espresso per fare "scenografia", che per sentite e reali motivazioni...
Ed allora, si sta tutti in silenzio, buoni ad aspettare che le cose cambino e poi quando viene l'amico a chiedere il voto, ecco presentargli la lista della spesa, con le solite richieste per se o per i propri cari...
Ed è proprio lì che dovreste dimostrare quanto valete... non dico di non dover scegliere quel soggetto ( se pur amico/conoscente ) che ha dimostrato però negli anni di valere quel voto richiesto... e a cui voi, non avete mai chiesto nulla se non l'espressa manifestazione di pura amicizia, parlo di tutti gli altri, di quei lestofanti... di cui sapete tutto e che vengono ancora a chiedervi il voto, quasi fosse corretto ( se non obbligatorio ) darglielo...
La prossima volta... quando si presentano prendeteli a calci in culo, dite loro ( anche solo per prenderli in giro... ) che non andrete a votare,  che non vi interessa, che non credete in questo sistema e nelle sue politiche... vedrete, non vi saluteranno più... perché voi da quel momento non gli interesserete più... non c'era amicizia, nemmeno conoscenza, non c'era niente... e niente in ogni caso ci sarebbe stato per voi!!!
Per un momento, siate orgogliosi di voi stessi, fate volare la vostra libertà d'espressione!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo