Translate

sabato 30 aprile 2016

I ricchi s'arricchiscono. I poveri s'impoveriscono. I giovani scappano, non c'è lavoro e in più, c'è la mafia!!!

Cosa vuoi di più dalla vita... "Un siciliano"!!!
Ho ricevuto un'email da parte di Telejato - la piccola emittente televisiva comunitaria siciliana gestita dalla famiglia Maniaci dal 1999 sotto la guida di Pino Maniaci "visibile sul canale 273 dell Digitale Terreste" lo stesso giornalista premiato come eroe dell'informazione e che ora lo vede indagato per estorsione ad alcuni sindaci in cambio di favoritismi - un'esplorazione minuziosa e meditata, sui malesseri di questa nostra terra...scritto da Roberto Orioles e che desideravo condividere  con voi... 
Telejato come sapete, trasmette da Partinico e copre un bacino d’utenza fortemente caratterizzato da sempre da una forte presenza mafiosa: Alcamo, Castellammare del Golfo, San Giuseppe Jato, Corleone, Cinisi, Montelepre!!!
Tra i temi trattati vi sono quelli relativi alla gestione amministrativa, ambientale, economia, al degrado del clima politico ed alle varie speculazioni sul territorio...
Punto di riferimento per redazioni e giornalisti nazionali che ricercano notizie in quell'area...
Tra i collaboratori troviamo Letizia Maniaci - insignita del premio intitolato a Maria Grazia Cutuli- come giovane giornalista emergente e Salvo Vitale, già conduttore con Peppino Impastato di Radio Aut della trasmissione Onda Pazza!!!
Quindi:
Della mafia, il sindaco “democratico” (esattamente come quelli “fascisti”) è non diremo complice, ma perlomeno osservatore simpatico. 
Due episodi precisi: l’inaugurazione della discoteca Empire e l’appoggio a Mario Ciancio... 
In entrambi i casi, interrogato, “niente vidi, niente saccio”.
(A proposito di Ciancio: a Catania c’è la stessa libertà di stampa che c’era sotto il vecchio fascismo. In più, anche qui, c’è la mafia).
Noi non facciamo finta di niente. Noi non vogliamo né soldi né sedi da questo sindaco. 
Noi la verità la diciamo tutta, nomi e cognomi, su mafiosi, politici e imprenditori (che spesso sono le stesse persone). 
Noi siamo quelli di Pippo Fava.
Cittadini, svegliatevi. Compagni, fate il vostro dovere. 
Non chiacchiere generiche, non dibattiti ameni, ma: Via Ciancio, via Bianco, via la mafia dalla città
W il 25 aprile,
W l’antimafia che lotta,
W la liberazione che verrà...

L'autore:
RICCARDO ORIOLES
Direttore Responsabile di Telejato, è un giornalista italiano, punto di riferimento nel panorama delle firme giornalistiche in Sicilia, impegnato a contrastare la mafia e la corruzione. Alcune delle sue inchieste più notevoli riguardano i rapporti tra mafia e massoneria.


Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo