Translate

sabato 31 dicembre 2016

31 Dicembre 2016: fine di un anno fallimentare!!!

Per fortuna questo 2016 se ne sta andando... per sempre!!!
Mai anno fu così doloroso, almeno per il sottoscritto... 
Per il resto, mi consolo sapendo che probabilmente, le situazioni andate male quest'anno, volgeranno diversamente nel 2017 e chissà se proprio alcune di quelle circostanze, potrebbero...  completamente ribaltarsi!!!
Comunque, so di non essere il solo in questa mia litania e se sono ancora qui a parlarne, posso ritenermi più fortunato di quanti, ahimè, non ci sono più...
Per cui... tralasciando i miei problemi personali, vorrei esaminare con Voi, quest'anno appena trascorso, evidenziando quanto accaduto al nostro paese, in modo del tutto imparziale... 
Ovviamente, inizio con quanto mi sta più a cuore... e cioè con quella corruzione che ci ha resi, dopo il film "Il Padrino", i più famosi (in senso negativo...) nel mondo, superati anche da quei paesi che negli anni, erano ai primi posti in quella sciagurata classifica!!!   
Siamo come dicevo sopra, il paese con la più alta percentuale di corruzione, mi riferisco in particolare agli appalti pubblici: le nostre opere subiscono "solitamente" un aumento esponenziale dei costi e soprattutto dei tempi... alla faccia dei "controlli" e di quella inconcludente agenzia "anticorruzione"...
Ho letto che per gli appalti di oltre 100 milioni di euro si "impiegano non meno di 15 anni ed il 42% di questo tempo è passato, senza che sia stata messa una pietra"!!!
Se poi aggiungiamo, tutti quei soggetti che a causa d'inchieste per corruzione, abuso d'ufficio, truffa, falso in atto pubblico, ecc... ecco che per questi procedimenti, sono più i soggetti inquisiti che quelli moralmente onesti...
Non parliamo poi dei "politici"... quella è una categoria che dovrebbe chiamarsi ormai in un altro modo, ma parlarne oggi, occuperebbe tutto il mio post; mi riservo quindi tutto il 2017 per dedicarmi con maggiori attenzione su quanto da loro compiuto: L'Italia comunque, è lo Stato con il maggior numero di parlamentari indagati...
L'Italia ha il record delle auto blu: tra stato, regioni, province, comuni, enti pubblici e società miste pubblico-private, sono oltre mezzo milione ed inoltre vanta la compagine ministeriale più numerosa, circa un centinaio fra ministri, vice ministri e sottosegretari...
Passando alla Giustizia: siamo lo stato europeo con i maggiori processi pendenti; si pensi che, soltanto quelli penali, raggiungono la considerevole cifra di un milione e cinquecentomila, con una efficienza dichiarata per qualità e per "indipendenza" tra le peggiori d'Europa: per risolvere un semplice procedimento civile occorrono mediamente tre anni... 
Per quanto concerne la famiglia ed in particolare i minori, è stato censito che su dieci milioni di quest'ultimi, un milione e mezzo, vive in condizioni di povertà assoluta... il nostro paese infatti si trova all'ultimo posto, superata anche da Slovenia, Repubblica Ceca e Ungheria...
Siamo superati da tutti anche dal punto di vista scolastico, con dati Istat che dimostrano l'abbandono da parte dei ragazzi tra i 15/16 anni, della scuola pubblica e con il record d'abuso di tabacco, alcol e stupefacenti in età giovanissima... 
Agli insegnanti non va meglio; oltre a risultare i più anziani, sono i meno pagati d'Europa, con contratti mai rinnovati e scatti base all'anzianità di servizio, ogni circa sei/sette anni... 
Per quanto concerne il sociale: siamo il paese con il più alto debito pubblico in rapporto al PIL, ogni Italiano nato... possiede un debito di circa 30.000 euro... e comunque siamo sempre all'ultimo posto nel rapporto tasse pagate/servizi ricevuti e sempre primi tra i paesi con maggiore evasione fiscale!!!
La disoccupazione sale ogni anno ed il nostro paese è ultimo in Europa nel sostegno alle famiglie, mentre i giovani, sono senza occupazione, costretti a emigrare, in particolare la categoria femminile, che presenta il maggior tasso di inattività tra i 18/35 anni, come restiamo in fondo alla classifica, anche per il numero di laureati e per i salari loro concessi, certamente tra i più bassi d'Europa... in particolare nel numero dei ricercatori... rispetto alla popolazione.
I nostri giovani italiani laureati, sono quelli che contano di meno in Europa, sia dal punto di vista sociale, economico, demografico, ma soprattutto politico, avendo il minor peso elettorale di tutta Europa...
Non parliamo poi di pari opportunità... la meritocrazia non esiste... e vanno avanti come sempre i "cretini" raccomandati!!!
Non parliamo dell'ambiente, dello smog e delle discariche, siamo il paese che ne produce più di tutti, quasi il 40% dell'immondizia finisce in discarica, con un giro d'affari (in particolare per quelle associazioni criminali), di miliardi e miliardi, con reati che superano le decine di migliaia... 
Siamo inoltre il paese che rilascia al suolo più diossine e furani di chiunque altro, primi anche per l'emissioni di gas serra: nella classifica delle 30 città europee siamo quelli con la peggiore qualità dell'aria e di queste 20 sono italiane.
Siamo inoltre ultimi in Europa per sviluppo e innovazioni, come per qualità della connessione a banda larga o per numero di famiglie connesse a internet, e per nuove tecnologie...
Non parliamo di quella cosiddetta "imprenditoria"; il nostro Paese presenta il maggiore calo del lavoro da non dipendente, per quel ricorso ad orari flessibili e per le poche imprese che utilizzano quale modello, la partecipazione agli utili da parte dei lavoratori... mentre la Banca Mondiale ha conferito all'Italia, lo scettro per il sistema più gravoso di prelievo fiscale sulle imprese non solo di tutta Europa ma anche nel mondo... 
Nessuno infatti viene più ad investire da noi, acquistano i nostri marchi e svolgono la produzione altrove... anche per colpa della burocrazia e della sua regolamentazione!
D'altronde l'Italia è l’unico paese che a fronte di una pressione fiscale fra le più elevate, offre servizi ed infrastrutture da terzo mondo, dimostrando d'essere la peggiore nei rapporti costi/benefici...
Siamo l’economia europea meno cresciuta, con un tasso medio annuo (irrisorio) pari allo 0,1%, contro l’1,3% dell’Unione Europea... 
L'ex potenza industriale e manifatturiera è stata abbondantemente superata da altri stati e le nostre imprese, non sono più considerate, tra le migliori nel mondo...
Tra i record negativi, vi sono inoltre anche i ricorsi della Commissione in Corte Ue di Giustizia, per la mancata esecuzione di precedenti condanne della stessa Corte e siamo lo Stato membro dell'Ue che ha subito maggiori procedure d'infrazione al diritto comunitario...
Come avete potuto leggere, quanto sopra rappresenta soltanto una parte di quei record negativi, numeri di cui nessuno ovviamente fra i nostri governanti... vuole parlare!!! 
D'altronde vedrete come già questa sera, prima dell'inizio dell'anno, qualcuno verrà a raccontarci dinnanzi alle Tv nazionali, di come sia andato meravigliosamente quest'anno... che i problemi in corso sono da legarsi a quanto avviene nel mondo, a quelle problematiche internazionali legate alle guerre o al terrorismo, che vi è una grossa e persistente crisi finanziaria, ma di questa nostra politica inconcludente di governo, degli sprechi che non si riescono ad eliminare, di quelle indennità a cui non si pone alcun limite "morale" e che ricade sulla nostre tasche, ecco, invece di parlare di questo meraviglioso paese naturale e dei suoi cittadini, perché non si cerca di realizzare un programma concreto, che dia ripresa di sviluppo ad un paese in completo dissesto???
Ma come vado da un bel po ripetendo... sono sempre le stesse parole...
Riguardate quei discorsi fatti negli anni passati e vi accorgerete come nulla da allora sia cambiato... niente... neppure quelle loro inutili facce!!!
Mi ero riservato per ultimo il nostro "Sud Italia", in particolare la nostra isola Sicilia... ma forse chissà, è stato meglio così; sì, d'altro canto ho scoperto che l'avremmo vinta proprio noi "siciliani" quella maglia nera, già, per esserci classificati primi come la regione più povera d'Europa!!! 
Cosa aggiungere, non ci resta che sperare (come sempre) nell'anno  nuovo... e quindi, 
I MIGLIORI AUGURI "A TUTTI " - BUON 2017!!! 

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo