Translate

mercoledì 28 dicembre 2016

Bisogna pensare da saggi e agire da folli...

Sta arrivando finalmente il 2017... e vorrei per una volta che provaste ad essere unicamente voi stessi...
Già... fermatevi, non siate ciò che gli altri desiderano o quanto si aspettano che voi siate...
Concedetevi un giorno di tregua e di pace con voi stessi, lontani da questo caotico mondo nel quale ogni giorno siete coinvolti e che assorbe la maggior parte del nostro tempo...
Basta ascoltare quelle notizie di politica o di cronaca, che d'altronde sono le stesse che vengono quotidianamente ripetute...
E' il momento per riflettere, di stare calmi e comprendere cosa sta accadendo intorno a noi...
Si tratta d'oltrepassare i limiti imposti dal sistema, di elevarsi da questa quotidianità che pretende d'essere tutti conformati ad un processo che pretende di legarci ai suoi metodi corruttivi e mai meritocratici...
Ora, per cambiarlo (mi rivolgo ovviamente a quelle poche persone rimaste ancora moralmente libere e indipendenti da quegli schemi preimpostati) dobbiamo perseverare, perché soltanto così, potremmo non fallire!!!
Perché ciò che importa è soprattutto essere se stessi, onesti e seri, iniziando per esempio ad allontanare quanti facevano parte della nostra sfera professionale, lavorativa ed anche sociale...
Bisogna cominciare ad avere nausea di tutte quelle persone inutili, le stesse che negli anni vi hanno circondato ed avvelenato ogni giorno con quella loro presenza... 
Debbono rappresentare per voi, un fascio di ricordi e d'abitudini di cui ora sapete poter fare a meno... 
D'altronde, negli anni trascorsi insieme non vi hanno minimamente migliorato, anzi tutt'altro...
Con quella loro insolenza ed una personalità irrispettosa, in particolare sui più deboli, hanno dimostrato essere, egoisti e limitativi... ad ogni vostra potenzialità...
Una persona che viceversa ha fiducia in se stesso, sa di poter garantire fiducia e libertà, a chi sta lui vicino, perché capace di comprendere i propri errori e fa -se necessario- un passo indietro, ricercando nuove soluzione a affrontando i problemi che man mano gli si presentano; soltanto l'ignorante e il presuntuoso, continua a perseverare lungo la strada intrapresa errata... 
Ma come si dice, ad un ego "malato" non potrà che corrispondere un male, lo stesso che allontana da quei principi di libertà... in quanto può soltanto impedirli...
Occorre ricordare che l'unica libertà che possediamo, è quella di identificare noi stessi con le nostre azioni, siano esse anche folli, ma che abbiamo deciso saggiamente di determinare nel tempo... 
Soltanto così saremo capaci d'esser liberi d'assorbire quanto più di perfetto c'involge: anche quel "nulla"... a cui la maggior parte delle persone, senza alcuna comprensione, non da importanza...
Proprio su quest'ultima frase, vorrei raccontarvi un passaggio descritto da un asceta "Sufi"... 
Vi è un banchetto in onore del re. 
Tanti invitati sono riuniti e ognuno seduto secondo il suo rango. 
Vi è un solo posto libero per l'arrivo del re. 
Un discepolo "sufi", vestito di stracci, entra e si siede sulla sedia destinata al re. 
Il primo ministro è indignato e avvicinandosi al "sufi" gli chiede:
Come osi sederti sulla sedia riservata al re? 
Sei un importante ministro?
Sufi: No, non sono un importante ministro, ma molto di più.
Primo ministro: Sei il re?
Sufi: No, non sono il re. Sono molto più importante.
Primo ministro: Sei il Profeta?
Sufi: No, non sono il profeta. Sono molto più importante.
Primo ministro: Sei Dio?
Sufi: No, no sono Dio. Sono molto più importante.
P.M.: (indignato) Come puoi dire questo? Non vi è nulla di più di Dio.
Sufi: Ecco... sono quel "Nulla"!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo