Translate

venerdì 16 dicembre 2016

C'è un canzone, che più di tutte entusiasma gli Italiani??? Sapete qual è...??? "Mi vendo"!!!

Vi ricordate la canzone di Renato Zero del 1977 dall'album "Zerofobia", rappresenta in modo esatto, quel collegamento tra passato e presente... ed in questo modo di metterli in comunicazione, credetemi, non nascondo soltanto una certa ironia, ma rappresento in se, quella vera e propria provocazione... 
Dopotutto di cosa si parla nella canzone... di vendere desideri e speranze "in confezione spray...
E difatti, è proprio ciò in cui oggi gli Italiani vanno inebriandosi, di quelle essenze di profumo che vanno sparendo con un colpo di vento...
Credono -attraverso quelle gocce- di potere camuffare quella propria esistenza "pestilenziale... ma loro, sono veri e propri portatori di quella malattia infettiva... che divora non solo i corpi, ma soprattutto l'animo umano, inducendolo a vendersi al migliore offerente, pur di poter beneficiare anch'essi, di quelle residue molliche, buttate lì, per terra... 
La fragranza a cui aspirano non esiste, ma seguiranno per sempre quell'attimo di vanità e d'ambiguità!!!
Sono come infelici e come tali resteranno... inutili personaggi alla ricerca di un'altra identità, ponendo se stessi in vendita a buon prezzo e senza mai dimostrare grinta o ribellione, privilegiano chi, possa renderli bari oppure re...  
La cosa peggiore è che sono talmente abituati a vivere in quel modo "leccando", che hanno la presunzione di giudicare gli altri, quasi fossero anch'essi predisposti a vendersi...
Per fortuna c'è ancora chi sa dire di "NO", aggiungerei sotto tutti i punti di vista, vedasi per esempio quell'ultimo nostro "appestato" referendum!!!
Ed allora... ripropongo quella loro preferita canzone, per un attimo - in quel loro mediocre operato - si ritroveranno congiunti ad essa...  
Faccio in fretta un altro inventario…... smonto la baracca e via!
Cambio zona itinerario, il mio indirizzo è la follia!
C'è un infelice, ovunque vai…, voglio allargare il giro dei clienti miei, io vendo desideri e speranze, in confezione spray!!!
Seguimi io sono la notte, il mistero, l'ambiguità…,
io creo gli "incontri"… io sono la sorte, quell'attimo di vanità…...
Incredibile, se vuoi…... seguimi e non ti pentirai...
sono io la chiave dei tuoi problemi,
guarisco i tuoi mali, vedrai...
Mi vendo... la grinta che non hai, in cambio del tuo inferno, ti do due ali, sai...
Mi vendo, un'altra identità, ti do quello che il mondo... distratto non ti da!!!
Io mi vendo e già ... a buon prezzo, si sa...
Ho smarrito, un giorno, il mio circo,
ma il circo vive senza di me!
Non è l'anima tua che io cerco, io sono solo più di te...
Nell'arco di una luna io, farò di te un baro oppure un re…, sono io la chiave dei tuoi problemi, guarisco i tuoi mali, vedrai...
Mi vendo, la grinta che non hai... in cambio del tuo inferno, ti do due ali, sai!
Si…... si... si... ti vendo, un'altra identità!
Ti do quello che il mondo, distratto non ti da…
Io mi vendo, e già...
a buon prezzo, si sa!
Seguimi!!!
Nella nostra cultura c'è poco orgoglio e molta superbia, poca dignità e molta apparenza, dove per apparire si è disposti perfino a svendersi e a servire!!!

Istagram

Instagram

Note sul Blog "Liberi pensieri"

Disclaimer (uso e condizioni):

Questo blog non rappresenta una “testata giornalistica” in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto, non può considerarsi “prodotto editoriale” (sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1 co.3 legge n.62 del 2001).

Gli articoli sono pubblicati sotto Licenza "Blogger", dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l'Autore), che non vi sia alcuno scopo commerciale e che ciò sia preventivamente comunicato all'indirizzo nicolacostanzo67@gmail.com

Le rare immagini utilizzate sono tratte liberamente da internet, quindi valutate di “pubblico dominio”, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog al seguente indirizzo email:nicolacostanzo67@gmail.com, che provvederà alla loro pronta rimozione.

L'autore dichiara inoltre di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Per qualsiasi chiarimento contattaci

Copyright © LIBERI PENSIERI di Nicola Costanzo

Resteranno per sempre dei...

Resteranno per sempre dei...

Seguimi via email

Bloghissimo...

Aggregatore rss

I Blog che seguo